Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Medicina italiana per Africa: accordo Sant’Egidio/Fondazione ARPA per telemedicina

PISA, 12 GENNAIO – L’eccellenza della medicina italiana al servizio dell’Africa. Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, e Franco Mosca, presidente della Fondazione ARPA, hanno firmato a Pisa,  presso l’aula Bocelli dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana di Cisanello, un accordo di cooperazione che consentirà lo sviluppo di sistemi avanzati di cura in Africa grazie alla telemedicina.

“Ci unisce una visione comune sul futuro dell’Africa”, ha sottolineato Impagliazzo. “L’eccellenza della medicina italiana e l’investimento gratuito di risorse – ha osservato il presidente di Sant’Egidio – permetterà di lavorare in maniera più efficace per la rinascita dell’Africa”.

Sant’Egidio è presente nel continente con il programma DREAM (Disease Relief through Excellent and Advanced Means) che gia’ aperto in 10 Paesi dell’Africa Sub-Sahariana 46 centri di cura e 24 laboratori, garantendo assistenza a 330.000 malati di AIDS, grazie anche allo sviluppo di un servizio di telemedicina.

In oltre 10 anni di attività del programma, sono 70.000 i bambini nati sani da madri sieropositive. La Fondazione Arpa promuove dal 1992 la ricerca e la formazione in area sanitaria, operando a sostegno di progetti in numerosi Paesi africani, latinoamericani e dell’Europa dell’Est. Arpa agisce sia attraverso la formazione in loco, sia mediante stage di personale sanitario (medici, infermieri e tecnici di laboratorio) in Toscana, in modo particolare, presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Pisa.

La cooperazione di queste due grandi realtà verterà su progetti comuni quali:
Formazione del personale sanitario; Coinvolgimento di medici e/o infermieri dei Paesi dove DREAM è attivo attraverso corsi di formazione in loco, e-learning o con stage di personale medico e/o infermieristico selezionato in strutture sanitarie italiane; Invio di medici e/o infermieri e/o ingegneri italiani afferenti alle realtà dei firmatari dell’accordo con missioni nei centri di telemedicina e di DREAM Telemedicina; Implementazione del numero di medici specialisti consulenti nella piattaforma di Global Health Telemedicine con particolare attenzione all’ Ortopedia, Pediatria, Chirurgia generale e Chirurgia plastica, Dermatologia, Malattie infettive, Cardiologia e Medicina interna.

E ancora: realizzazione in uno o più centri DREAM di una postazione prototipale di telepatologia per lo Screening dei tumori della cervice uterina; Apertura di nuove postazioni di teleconsulto multispecialistico nei centri sanitari di ARPA Ricerca operativa promuovendo accordi con centri universitari, di ricerca e/o di cura od altri operatori, pubblici e/o privati, italiani nell’ambito della cooperazione sanitaria internazionale Trasferimento pazienti: eventuale trasferimento a Pisa di casi clinici particolari e selezionati congiuntamente.(@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts