Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Oms: Bustreo, comunque onorata di essere stata scelta per rappresentare l’Italia

Sconfitta nella corsa alla diregione generale dell'Oms, ringrazia sostenitori

Flavia Bustreo

GINEVRA, 26 GENNAIO – ”Voglio ringraziare tutti i partner, gli stakeholder e i Paesi che hanno sostenuto in questi mesi la mia candidatura, credendo nella mia visione dell’OMS per una salute pubblica accessibile a tutti senza lasciare indietro nessuno”.

E’ l’inizio della dichiarazione di Flavia Bustreo, candidata italiana alla direzione generale dell’Oms,  e attuale Vice Direttore Generale dell’OMS per la Salute della Famiglia, delle Donne e dei Bambini, resa dopo essere uscita dalla rosa finale che dovrà essere valutata a maggio dall’Assemblea Generale. Bustreo ha aggiunto di voler ”in particolare modo esprimere la mia riconoscenza verso l’Italia, mio Paese di origine e modello di come si possa rappresentare l’eccellenza in campo sanitario. Grazie dell’appoggio che mi hanno dato il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero della Salute, assieme ad altri partner rappresentanti della comunità scientifica e della società civile, nonché i numerosi membri del parlamento Italiano che hanno voluto dimostrare il loro prezioso appoggio in questa sfida”.

Bustreo

Flavia Bustreo

”Un ringraziamento davvero speciale – continua Bustreo –  va alla Missione Permanente dell’Italia presso le Organizzazioni Internazionali qui a Ginevra, ed in particolar modo all’Ambasciatore Maurizio Serra, che ha creduto in questo percorso sin dal suo inizio. Essere arrivata con le mie forze fino a questo punto mi permette di uscire da questa corsa onorata del grande supporto ricevuto, delle migliaia di dimostrazioni di fiducia e di stima ricevute in questi mesi, e della consapevolezza che il mio impegno verso il miglioramento delle condizioni di salute nel mondo, soprattutto per i soggetti più vulnerabili, non ne esce minimamente intaccato, ma anzi maggiormente rinvigorito. Lavorare nel campo della salute pubblica è una scelta che ho fatto ormai molti anni addietro, e sarò contenta di continuare a dare il mio contributo alla comunità internazionale”.

(@novellatop, 26 gennaio 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts