Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Spose bambine: appello alla premier del Bangladesh, non firmi quella legge

Parlamento sta per approvare un abbassamento dell'età nei matrimoni

spose bambine (Photo by Allison Joyce/Getty Images)

DACCA, 27 GENNAIO – C’è un nuovo appello in rete che riguarda la questione delle spose bambine: la piattaforma Avaaz chiede a  Sheikh Hasina, la prima donna Prima Ministra del Bangladesh, di non firmare una legge proposta dal parlamento di Dacca che prevede, in circostanze speciali, matrimoni con bambine di età inferiore  a quella minima  prevista dalla legge (18 anni per le femmine, 21 per i maschi).spose bambine

Secondo i promotori della raccolta di firme, il Bangladesh ha fatto enormi progressi nella tutela delle donne. E questa nuova legge aveva l’obiettivo di mettere fine al fenomeno delle spose bambine. Ma all’ultimo momento è stata inserita una clausola con delle ‘circostanze speciali’ in base alla quale si possono obbligare queste ragazzine a sposare chi le violenta. La clausola delle ‘circostanze speciali’ finora è stata difesa sostenendo che per queste ragazzine vittime di stupro o incinte che vivono nei villaggi, il matrimonio è il minore dei mali. Ma ci sono altri modi per proteggerle. Per esempio permettere loro di iscrivere i figli a scuola senza il cognome di un padre, e approvare un piano d’azione nazionale per fornire a queste ragazze un sostegno da parte dello stato.spose bambine
Il Bangladesh ha già fatto tanto per i diritti delle donne. Negli anni 70 una donna aveva in media 7 figli, oggi grazie a delle politiche per la famiglia progressiste la media è scesa a poco più di 2. E grazie a dei sussidi appositi le ragazze vanno a scuola più a lungo che nella vicina e più ricca India. Il Bangladesh resta tuttavia un paese in cui le bambine si sposano troppo presto: secondo le statistiche, il 52% delle adolescenti si sposano entro il  18° compleanno, e il 18% entro i 15 anni. Il matrimonio precoce è più diffuso nelle zone rurali, dove la percentuale di ragazze sposate prima di diventare maggiorenni raggiunge il 71%, rispetto al 54% nelle aree urbane.
In occasione della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze dell’11 ottobre scorso, Save The Children aveva pubblicato un dossier sulla condizione delle bambine nel mondo: i matrimoni precoci sono il vero responsabile della condizione degradante in cui vivono milioni di bambine al mondo. Secondo la denuncia, ogni 7 secondi nel mondo si sposa una ragazza con meno di 15 anni. Questa nuova norma non farebbe altro che aumentare di fatto gli stupri e le gravidanze precoci, con il benestare della legge. spose bambine

Avaaz, l’organizzazione  Girls Not Brides, ed altre ong che perseguono questo obiettivo anche in altre parti del mondo, si sono mossi più volte contro questo fenomeno, organizzando proteste  dall’India all’Afghanistan, dalla Somalia al Kenya. Ora tocca al Bangladesh, dove per la prima volta una premier donna avrà l’occasione di ”diventare un esempio e una speranza, affinché le spose bambine siano solo un ricordo del passato”.

(@novellatop, 27 gennaio 2017)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts