Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ocean Literacy e Unesco: nasce una rete italiana per educare allo studio e al rispetto del mare

Ocean

VENEZIA, 16 FEBBRAIO – Una rete italiana per l’Ocean Literacy, programma nato una ventina di anni fa per sensibilizzare il sistema educativo all’importanza dello studio dell’oceano e delle scienze legate all’acqua, diventa realtà. L’iniziativa si è concretizzata a Venezia, nella sede dell’Ufficio Regionale dell’Unesco per la scienza e la cultura in Europa-BRESCE, con la partecipazione di 55 rappresentanti di centri di ricerca, università, ONG, settore privato e istituzioni pubbliche. Il progetto rientra nel quadro  internazionale dell’Ocean Literacy, una tematica emersa circa 20 anni fa negli USA e da allora inserita come elemento di base dei programmi educativi in molti Paesi, anche europei, ma non in Italia.

La costruzione di una rete italiana per l’Ocean Literacy, dunque, ha l’obiettivo di diffondere anche in Italia un’adeguata conoscenza del mare, con le sue caratteristiche e le sue problematiche, e di sviluppare le opportunità che il mare offre, soprattutto in un Paese come il nostro, circondato dal mare e storicamente, culturalmente ed economicamente legato al mare. Per proteggere i nostri mari e preservare il nostro futuro è indispensabile promuovere comportamenti compatibili con gli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Oceani

L’obiettivo 14 dell’Agenda Onu 2030

La rete italiana OLI collaborerà con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca per la redazione di linee guida a contenuto scientifico e l’inserimento nei curricula scolastici di competenze nel settore delle scienze marine. Inoltre sarà punto di incontro, scambio e collaborazione sul tema dei mari tra il settore educativo, il mondo della ricerca e le istituzioni pubbliche, con il coinvolgiomento del settore privato.

L’Unesco, attraverso la sua Commissione Intergovernativa Oceanografica, Intergovermmental Oceanographic Commission-IOC, e il suo Ufficio Regionale BRESCE di Venezia, sostiene la Ocean Literacy come strumento per rafforzare la consapevolezza dell’importanza dell’oceano per il nostro pianeta e per portare avanti azioni positive.

(@novellatop, 16 febbraio 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*