Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libano: caschi blu italiani, esercitazioni per controllo della folla e con contingente francese

Libano

BEIRUT, 7  MARZO – Missione Militare Bilaterale Italiana (MIBIL) ​e task force ITALBATT del contingente italiano di UNIFIL in piena attività in Libano Sud.

Libano

Esercitazioni per contenimento folla

Con una cerimonia tenutasi presso l’aeroporto internazionale di Beirut, si è concluso il corso di Contenimento e Controllo della Folla organizzato dalla MIBIL a favore del battaglione delle forze armate libanesi  che si occupa della sicurezza e della vigilanza dello scalo aeroportuale della capitale .

Al corso, tenuto da istruttori dell’Arma dei Carabinieri dalla 2/a Brigata Mobile di Livorno ed articolato in quattro settimane di lezioni teoriche e pratiche, hanno partecipato 26 militari libanesi (1 Ufficiale, 1 Sottufficiale e 24 militari di truppa). Le attività addestrative hanno riguardato le tattiche e le formazioni di ordine pubblico, le tecniche di ammanettamento, il contrasto agli incendi sul personale (fire-fighting) e le tecniche di primo soccorso da applicare in caso di militari feriti. Alla cerimonia finale hanno partecipato autorità militari e civili italiane e libanesi, che hanno avuto modo di assistere ad una dimostrazione durante la quale i partecipanti hanno dato prova dell’elevato grado di addestramento raggiunto.

Libano

Fermo e ammanettamento

La MIBIL si inquadra nel più ampio contesto delle iniziative dell”’International Support Group for Lebanon” (ISG), in ambito ONU. L’ISG si propone di supportare il Libano che, alla luce del conflitto siriano, è affetto da gravi disagi sociali ed economici, con forti ripercussioni sulla situazione di stabilità e sicurezza. L’impegno nazionale si concretizza nello sviluppo di programmi di formazione ed addestramento in favore dell’esercito e delle forze di Sicurezza libanesi e la costituzione di un Centro di addestramento nel sud del Libano, dove sviluppare tali attività formativo/addestrative.

Libano

Esercitazioni con i francesi

​Da parte sua la Task Force ITALBATT del contingente italiano di UNIFIL, su base Reggimento Genova Cavalleria, ha completato un intenso ciclo addestrativo volto alla familiarizzazione con il contingente francese che costituisce la Force Commander Reserve (FCR), impiegata quale unità di riserva alle dirette dipendenze del Force Commander Capo della missione UNIFIL, il generale irlandese Michael Beary. L’addestramento ha visto il personale dei due contingenti svolgere insieme attività operative e addestrative, teoriche e pratiche, finalizzate all’interoperabilità, ossia la capacità di operare insieme per una comune conoscenza e standardizzazione delle procedure nell’ambito della cooperazione sul territorio libanese sotto egida ONU.

I principali compiti assegnati ai contingenti dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite sono il monitoraggio della cessazione delle ostilità tra il Libano e Israele, il supporto all’esercito libanese e il sostegno alle istituzioni locali.

(@novellatop,  7 marzo)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*