Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Alfano: al fianco dei rifugiati di Mosul (e delle donne yazide)

ROMA, 8 MARZO – In Iraq la cooperazione italiana svolge “una preziosa opera” ed “ha ulteriormente aumentato il proprio impegno a Mosul”. Lo ha detto il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale Angelino Alfano al question time (interrogazioni a risposta immediata) alla Camera dei deputati, annunciando che “è stato predisposto un pacchetto di iniziative dell’importo di 4,7 milioni di euro da realizzare tramite ong italiane e agenzie Onu per garantire servizi di base a favore degli sfollati, dei profughi che sono ospiti nei campi e delle donne vittime di violenza, tra cui le ragazze yazide”.  In tutto questo, ha concluso Alfano, “gli iracheni dovranno fare la loro parte e molto dipenderà infatti dai futuri assetti politici e istituzionali locali che possono essere solo decisi solo dalle autorità irachene se pure con il sostengo internazionale”.

La zona di Mosul resta in una grave situazione umanitaria, con decine di migliaia di profughi che fuggono dalla seconda città irachena, mentre infuria la battaglia per riprenderla dalle mani dell’ISIS. E l’Italia vuole rispettare gli impegni presi nei confronti della comunità yazida, vittima di genocidio proprio da parte dell’ISIS: come ha precisato Alfano, sottolineando “il contributo italiano alle attività di stabilizzazione delle aree liberate, attraverso il ripristino dei servizi essenziali per favorire un corretto e progressivo ritorno degli sfollati.

In particolare il ministro ha ricordato il contributo di 500 mila euro della Cooperazione italiana a Unicef per costruire a Dohuk un centro per la riabilitazione psicologica delle donne yazide vittime di violenze e abusi. (OI, 8-3-17)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts