Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Dal fucile alla tuta da elettricista: con Intersos e Unicef la nuova vita dei bambini soldato in Somalia

Somalia

MOGADISCIO, 10 MARZO – Con Unicef e Intersos la vita si può trasformare da un inferno di guerra ad un lavoro; da una uniforme dell’esercito alla tuta blu da elettricista.  La storia di Abdi la racconta l’organizzazione umanitaria che insieme con l’istituzione dell’Onu per l’infanzia si adopera per reintegrare gli ex bambini soldato in Somalia.Somalia

Tra cavi rossi e blu, pannelli di controllo e lampadine, Abdi ha dato un nuovo senso alla sua vita. A 17 anni ha già una lunga storia alle spalle: come tantissimi suoi coetanei, una volta era un soldato, attratto nella spirale della guerra civile dall’ideologia e dal salario mensile. ”Col tempo abbiamo capito che gli adulti che ci reclutavano non facevamo altro che del male alle nostre stesse comunità. Per questo ho lasciato”
Si agita parlando di quei tempi, gesticola mentre racconta di quanto era coraggioso in battaglia e si incupisce pensando ai ragazzi e alle ragazze come lui, sedotti dalle idee e dal denaro che i combattenti di Al-Shabaab gli promettono.
Quella di Ali è una storia molto simile. ”Mi sono unito ad Al-Shabaab quando ero ancora un bambino, a quell’età non si è pienamente consapevoli delle scelte che si prendono”. Ali racconta poi di quanto sia stato stressante ”giocare a fare la guerra”, per questo invita i suoi coetanei a non prendere la stessa strada. ”Non renderà la vostra vita bella. Solo migliorare se stessi attraverso l’istruzione può farlo. Non unitevi a questi gruppi. Vi porterà solo alla morte”.

SomaliaCon il supporto delle loro famiglie, sono stati inseriti nel programma di formazione professionale che INTERSOS, in collaborazione con l’Unicef, attua per reintegrare gli ex bambini soldato in Somalia. Si tratta di bambini con un’istruzione e delle competenze limitate, che non hanno speranze di trovare un lavoro ma che hanno tanta voglia di mettersi in gioco e di trarre il meglio dalla seconda possibilità che viene offerta loro.
L’entusiasmo anima il centro di formazione in cui sono ospitati: è negli occhi di Abdi e Ali, che si districano tra cavi e lampadine, dei ragazzi del corso di falegnameria, alle prese con trapani e levigatrici, e ancora dei giovani del gruppo di idraulica mentre fanno pratica con gli strumenti del mestiere. Lo si vede nelle mani sapienti delle ragazze che, con ago, filo e macchine da cucito, in pochi mesi sono diventate delle sarte esperte. Anche loro, come i ragazzi, sono spesso reclutate dai gruppi armati, o sono a rischio di esserlo.
La violenza, gli abusi e lo sfruttamento sui bambini sono le conseguenze più devastanti di una guerra che dura ormai da più di venti anni, in cui, stando alle stime di Unicef, sarebbero circa 6.000 i bambini e i ragazzi ancora nei ranghi dei gruppi armati, soprattutto nelle regioni centrali e meridionali della Somalia.
Sono circa 900 i ragazzi e ragazze che nel 2016 hanno beneficiato del progetto di INTERSOS e UNICEF. Adesso la loro storia può diventare a lieto fine: la formazione che ricevono e il continuo supporto nel processo di reintegrazione li tengono lontani dalla morsa dei gruppi armati e li proteggono all’interno delle loro famiglie e delle loro comunità.

(@novellatop,  10 marzo 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts