Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Il calcio con l’Unicef, all’asta 100 cofanetti Panini per piccoli rifugiati non accompagnati

Panini

(di Maria Novella Topi)

ROMA, 20 MARZO – ”Continuare fa sognare i bambini”: è l’obiettivo di una iniziativa in favore dei piccoli profughi non accompagnati che giungono in Italia attraverso le vie delle migrazioni, e che riunisce in un unico progetto benefico l’Unicef, la Panini (l’azienda ‘madre delle figurine’) e il mondo del calcio.

Panini

Mancini firma le maxi figurine

L’azienda modenese – che ha reso felici in oltre 50 anni milioni di bambini appassionati del calcio, ha donato al Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia 100 copie  (parte di una tiratura limitata di 2017 esemplari) di un esclusivo cofanetto da collezione della raccolta di figurine ‘Calciatori 2016-2017’ che verranno messe all’asta,  e il cui ricavato andrà a sostenere il programma UNICEF per i minorenni stranieri non accompagnati. Ogni cofanetto contiene un album cartonato in edizione limitata e numerata (personalizzato in ogni copia da un’opera originale di Mauro Roselli, l’artista autore della copertina dell’album in stile street-art), tutte le figurine della collezione, un certificato di autenticità firmato a mano e una speciale maxi-figurina Panini riproducente l’immagine di un calciatore di una squadra di Serie A TIM o Serie B ConTe.it con il suo autografo originale.

Panini

Mancini gioca a calcio a Al Zaatari

Grazie a Lega Serie A, Lega B e Associazione Italiana Calciatori (AIC), partner ufficiali dell’iniziativa, ben 100 giocatori hanno infatti accettato di firmare la loro maxi-figurina, tra cui anche grandi campioni come Antonio Candreva, Daniele de Rossi, Gianluigi Buffon, Francesco Totti, Riccardo Montolivo, Antonio Candreva, Giampaolo Pazzini, Ciro Immobile, Lorenzo Insigne e tanti altri, anche della serie B. I 100 cofanetti saranno messi all’asta da UNICEF tramite la piattaforma online CharityStars (www.charitystars.com) a partire da domenica 2 aprile prossimo, per 5 settimane successive.

L’iniziativa è stata presentata ufficialmente presso l’auditorium dell’UNICEF a Roma e proprio in questa occasione il Goodwill Ambassador di UNICEF Italia Roberto Mancini ha firmato tre sue maxifigurine che lo ritraevano con le maglie del Bologna, della Sampdoria e della Lazio e che saranno aggiunte alle altre 100. Mancini ha ricordato il viaggio compiuto sotto l’egida di Unicef nell’autunno scorso, quando con i suoi due figli ha visitato il campo profughi di Al Zaatari, in Giordania, il più vasto bacino di rifugiati del Medio Oriente, dove migliaia sono i bambini non accompagnati, per lo più in fuga dalla Siria. Con Paolo Rozera, direttore generale di Unicef Italia, durante la visita giocarono al calcio con i bambini del campo e organizzarono una partita anche con le ragazze. ”Una grande emozione – ha raccontato oggi Mancini – perché quelle giovani finalmente erano libere di esprimere la loro giovinezza, la loro fisicità, libere per una volta dai mille divieti cui sono sottoposte”.

Panini

L’artista Mauro Roselli al lavoro

Sia Rozera che Antonio Allegra, direttore Mercato Italia di Panini, e Marco Brunelli, direttore generale di Lega Serie A hanno molto insistito sul concetto di collaborazione tra mondi diversi – l’editoria, il charity e il calcio – con lo scopo di utilizzare lo sport come veicolo di riscatto per i più sfortunati, di inclusione sociale, di sviluppo naturale delle inclinazioni e delle personalità di ciascuno. Le leghe calcio, oltre a sostenere il progetto,  infatti potrebbero mettere a disposizione le loro organizzazioni e le loro strutture, non con l’obiettivo di cercare nuovi piccoli campioni, ma per regalare un po’ di ”vita normale” a questi bambini, ragazzi e ragazze, che sono fuggiti da guerre e violenze, hanno viaggiato e sofferto senza nessuno al loro fianco, per arrivare fin qui, per aiutarli a non rimanere più soli.

”I bambini sono da sempre il nostro principale pubblico di riferimento e la fonte di ispirazione delle nostre collezioni –  ha detto Allegra – Siamo quindi onorati di poter contribuire, con questa nostra iniziativa, supportata dal mondo del calcio italiano, alle attività di UNICEF che tanto fa per il mondo dell’infanzia con i suoi progetti”.

Rozera ha anticipato che i fondi raccolti ”sosterranno il nostro programma di protezione e inclusione sociale dei minorenni stranieri non accompagnati nel nostro paese ‘One UNICEF Response’. Coinvolgeremo tanti ragazzi in attività sportive, culturali e di integrazione sociale, con la collaborazione di associazioni locali, enti sportivi, volontari”.

Panini

Mancini ad al Zaatari

Se Marco Brunelli ha insistito molto sul concetto di ”diritto allo sport per tutti” e sulla necessità di far conoscere ai piccoli rifugiati ”la parte più bella del calcio”, Mancini  è tornato indietro, al suo viaggio in Giordania, sottolineando il ruolo di Unicef nel campo di al Zaatari: ”Erano bambini che vivevano tranquilli in Siria e poi all’improvviso tutto è cambiato ed è arrivata la guerra.. l’Unicef si è fatta carico di questo, ha dato acqua potabile al campo e sostegno a tutti, e anche se qualche ragazzo giocava a calcio a piedi scalzi, il lavoro è stato duro  e positivo. E’ anche per questo – ha concluso Mancini – che ho voluto portare i miei figli a vedere come si vive dalla parte più sfortunata del mondo”.

I COFANETTIpanini

I 100 cofanetti fanno parte di una tiratura limitata di 2017 esemplari, che saranno messi in vendita sul sito www.panini.it al prezzo di 299 euro ognuno a partire dal prossimo 22 marzo. La collezione Calciatori 2016-2017 comprende quest’anno 745 figurine di grande formato (5,4×7,6 cm) su giocatori e squadre di Serie A TIM e Serie B ConTe.it, oltre alla presenza di Lega Pro, Serie D, Campionato Primavera TIM e Serie A Femminile. L’album di 128 pagine ha un formato maxi (24,5×33,5 cm), con una copertina ispirata ad un’opera di street art realizzata dall’artista emiliano Mauro Roselli. Tante sono le novità di questa raccolta, tra cui tre nuove sezioni: ‘RafFIGUra il tuo Campione’, con i disegni di 11 grandi calciatori realizzati dai collezionisti; ‘Serie A: Record da campioni’, con 5 figurine contenenti altrettante prime pagine de ‘La Gazzetta dello Sport’ dedicate ai record di grandi campioni del maggiore campionato del presente e del recente passato; e ‘Figurine in carriera’, in cui sono illustrate le carriere complete dei 22 calciatori presenti in figurina sull’album per ogni squadra di Serie A TIM. Confermate le sezioni ‘Film del Campionato’, in cui 20 figurine extra sintetizzano i momenti salienti della stagione dall’’inizio fino ai verdetti finali, e ‘Calciomercato – L’Originale’, in collaborazione con il noto programma di Sky Sport. Tornano anche i ‘Quiz del Tifoso’,  con oltre 600 nuove domande e relative risposte legate ai calciatori e alle squadre di Serie A TIM e Serie B ConTe.it.

(@novellatop,  20 marzo  2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*