Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Dal Senegal in Italia: comunita’ in crescita per occupazione e imprenditorialita’

ROMA, 25 MARZO – Una comunità che, contrariamente ad altre, cresce in numeri (oltre 107.000 presenze regolari), in occupazione e in imprenditorialità. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha appena pubblicato il suo rapporto sulla comunità senegalese in Italia. I dati, relativi al 2016, confermano la vivacità della presenza senegalese in Italia, tredicesima fra quelle extra-comunitarie, e che consolidano le relazioni di amicizia fra Italia e Senegal.

L’analisi del Ministero rivela che a emigrare sono soprattutto uomini  il 73,4%), mentre le donne coprono il residuo 26,6%, dato in evidente discontinuità rispetto al complesso dei non comunitari regolarmente soggiornanti, tra i quali il genere femminile rappresenta il 48,7%. La crescita delle presenze e’ significativa, con un incremento percentuale ben superiore al doppio di quello registrato per il totale dei non comunitari (rispettivamente, +36% e +15,7%). Lo studio rivela una propensione all’imprenditorialità, con elevata concentrazione nel settore del commercio. Le imprese a titolarità di cittadini di origine senegalese sono 19.414. Particolarmente rilevante la quota di imprenditori senegalesi presenti in Sardegna (12,5%);

La comunità senegalese si concentra prevalentemente nel Settentrione, prima meta di destinazione dei senegalesi in Italia, con un’incidenza del 67,9%. Oltre il 35% risiede in Lombardia, che rappresenta la prima regione per numero di presenze (37.936). Fanno seguito l’Emilia-Romagna e la Toscana (entrambe all’11,3%) e il Veneto (9,8%).

Il 59,3% della popolazione di 15-64 anni della comunità senegalese presente nel nostro Paese risulta occupata. Si tratta di un valore superiore a quello rilevato sugli altri gruppi di confronto considerati: la distanza dal tasso di occupazione rilevato sul totale dei non comunitari è di oltre due punti percentuali, mentre ancora più significativo risulta lo scarto dal tasso di occupazione del complesso dei migranti provenienti dall’Africa occidentale (oltre undici punti percentuali) e dall’Africa complessivamente considerata (circa undici punti percentuali). All’interno della comunità esistono, comunque, significative differenze tra il tasso di occupazione maschile (69,7%) e quello femminile (23,8%).

Elemento fondamentale della partecipazione della comunità senegalese al mondo del lavoro è la dimensione imprenditoriale: la comunità senegalese si colloca al quinto posto nella graduatoria dei titolari di imprese individuali:  19.414 alla fine del 2015, pari al 5,5% degli imprenditori non comunitari presenti nel nostro Paese. Rispetto all’anno precedente, il numero di imprese individuali con titolari senegalesi è aumentato del 6,7% (+1.221 unità) concentrate in prevalenza nel settore del commercio (89,3%) (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts