Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libano: al via progetto cash for work per rifugiati siriani nella Bekaa

KHERBET ROUHA, 25 MARZO – “10 Municipalità + 1 ONG = persone al servizio della comunità”. Lo scorso 21 marzo è stato inaugurato a Kherbet Rouha (Governatorato della Bekaa) questo progetto finanziato dall’AICS e realizzato da Fondazione AVSI in collaborazione con l’Unione delle Municipalità di Qalaat al Istiqlal (Rachaya). Al lancio dell’iniziativa, che prevede l’impiego temporaneo di manodopera non qualificata per la riabilitazione di opere pubbliche presso l’Unione delle Municipalità di Rachaya, hanno partecipato Faouzi Abdelsalam Salem (Presidente dell’Unione delle Municipalità di Qalaat al Istiqlal) e i sindaci delle municipalità di Bireh, Yanta, Kherbet Rouha, Aita Fakhar, Mhaydseh, Ain Arab, Kfardnis, Rfeid, Baka e Mdoukha. Per l’AICS hanno partecipato Corrado Di Dio e Tommaso Antonelli.

Il territorio di Rachaya è caratterizzato da una forte presenza di rifugiati provenienti dalla Siria e dalla carenza di risorse adeguate per fornire la quantità e il tipo di servizi necessari alla popolazione locale e ai rifugiati siriani. Nel corso del progetto saranno coinvolti nello schema d’impiego temporaneo 260 persone, di cui circa la metà saranno siriani.

Mediante l’adozione della metodologia del cash for work, il progetto intende contribuire a mitigare le conseguenze sociali ed economiche negative della crisi siriana sui gruppi più vulnerabili, poiché rafforza la capacità dei rifugiati di provvedere al proprio sostentamento durante la permanenza nelle comunità ospitanti e incrementa nel breve periodo il reddito dei cittadini libanesi economicamente vulnerabili. Il supporto fornito alle municipalità per la riabilitazione di opere pubbliche – come la costruzione di muri di contenimento o la pulizia di canali di drenaggio – e l’assorbimento di un numero elevato di manodopera non qualificata favoriranno la coesione sociale tra la popolazione libanese e i rifugiati siriani e contribuiranno a stimolare le economie locali.

Il progetto è finanziato nell’ambito delle iniziative avviate dall’AICS in risposta alle conseguenze negative della crisi siriana in Libano. Dal 2015 a oggi, le iniziative che utilizzano la metodologia del cash for work hanno coinvolto circa 5.200 persone e 42 municipalità sparse su tutto il territorio nazionale. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts