Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

IAI-DIFESA: studio su ‘Le donne nelle missioni internazionali’, l’esperienza afghana

Afghanistan

ROMA, 29 MARZO –  ”Le donne nelle missioni internazionali. L’esperienza italiana ad Herat” è il titolo di uno studio realizzato da due giovani ricercatrici dell’Istituto Affari Internazionali (IAI) con la collaborazione del Ministero della Difesa, che  viene presentato domani alla camera dei Deputati, dove interverrà la ministra della Difesa Roberta Pinotti. Nel corso dell’incontro sarà proiettato anche il reportage ”Il coraggio della musica”, realizzato in Afghanistan da Sabrina Scampini e Danilo Bianchi.Afghanistan

Paola Sartori e Alessandra Scalia raccontanto che l’idea della ricerca è nata ascoltando le parole della ministra, quando in occasione della presentazione della sezione italiana di ‘Women in International Security’ evidenziò l’importanza del contributo femminile nelle missioni internazionali: una presenza che ha ampliato la capacità delle Forze armate di operare in contesti dove il contatto con la popolazione locale rappresenta un tratto essenziale della missione.
Lo studio si è quindi concentrato sull’analisi del contributo delle donne alla sicurezza internazionale e ha preso in esame l’Afghanistan ed in particolare la provincia di Herat. Una ricerca condotta sul campo che illustra l’impatto delle iniziative di cooperazione civile-militare (CIMIC) realizzate dal contingente italiano nell’ambito delle missioni ISAF e Resolute Support con l’obiettivo specifico di migliorare la condizione delle donne afghane.Afghanistan
Al convegno interverranno anche  il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il vicedirettore dello IAI, Nathalie Tocci e la presidente Rai, Monica Maggioni.

L’Italia è presente in Afghanistan da oltre dieci anni. Dal 2005 al 2014, nell’ambito della missione ISAF, ha guidato il Comando Regionale Occidentale (RC-W) responsabile degli sforzi di stabilizzazione e ricostruzione della missione ISAF nelle province di Herat, Badghis, Ghowr e Farah.
Il 31 dicembre 2014 la missione ISAF è terminata, e il primo gennaio successivo è stata avviata la nuova missione a guida NATO ‘Resolute Support’ , incentrata su addestramento, consulenza ed assistenza in favore delle Forze Armate (Afghan National Security Forces – ANSF) e le Istituzioni afgane; la nuova missione, operando ai più alti livelli della catena gerarchica, è finalizzata a migliorarne la funzionalità e la loro capacità di autosostenersi. Missione alla quale l’Italia partecipa con oltre 900 unità.

(@novellatop, 29 marzo 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts