Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Riforma Onu: Cardi (UfC) propone aumento da 10 a 21 seggi non-permanenti

NEW YORK, 3 APRILE – Per la prima volta da quando e’ partito il dibattito sulla riforma del Consiglio di Sicurezza, il gruppo Uniting for Consensus ha presentato una proposta che quantifica i numeri dell’allargamento del massimo organo di governo politico dell’ONU. Il Rappresentante Permanente italiano Sebastiano Cardi, parlando a nome del gruppo, ha suggerito un aumento dei seggi non-permanenti elettivi da 10 a 21 in un nuovo Consiglio di Sicurezza composto da un totale di 25 membri.

Cardi ha spiegato che in termini di proportionalita’, questo aumento permetterebbe di tornare al rapporto di un seggio elettivo ogni nove stati membri dell’ONU, pur salvando l’efficacia del funzionamento del Consiglio, come dimostrato da altri board della governance globale dalle simili dimensioni, come ad esempio la Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo che ha 25 Direttori.

L’ampliamento permetterebbe inoltre di riequilibrare la rappresentatività dei singoli gruppi regionali: la proposta di UfC e’ di portare da tre a sei i seggi dell’Africa che in questo modo diventerebbe il gruppo maggiormente rappresentato; da due a cinque quelli del gruppo Asia-Pacifico; di attribuire due seggi al gruppo America Latina/Caraibi facendoli salire a quattro, mentre un seggio aggiuntivo porterebbe da due a tre quelli del Gruppo WEOG (Europa occidentale e altri). L’Europa Orientale passerebbe da un seggio a due. Un ultimo seggio elettivo verrebbe fatto ruotare tra gruppi regionali e destinato ai piccoli stati isola in via di sviluppo (SIDS) e ai piccoli stati: fatto salvo che nulla vieta di correre con il gruppo regionale di appartenenza, questo seggio offrirebbe a paesi particolarmente svantaggiati una opzione in piu’ di entrare in Consiglio.

Per leggere il discorso dell’Ambasciatore Cardi, cliccare qui. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts