Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Bambini rifugiati: con Unicef film di animazione per raccontare storie di migrazioni

Cartoons on the bay

TORINO, 10 APRILE – E’ stato presentato presso il Museo Nazionale del Risorgimento di Torino il progetto di lungometraggio di animazione ”Piccoli Mediterranei” in collaborazione con  Unicef Italia, nell’ambito di Cartoons on the Bay, il Festival Internazionale dell’animazione cross-mediale e della Tv per ragazzi promosso dalla RAI e organizzato da Rai Com,  giunto alla sua 21° edizione.

Cartoons on the bay

L’incontro con l’Unicef

Paolo Rozera, direttore generale di Unicef Italia nel presentare il progetto con Maurizio Forestieri, presidente dell’ASIFA (l’associazione italiana che riunisce artisti e professionisti del cinema di animazione), Anne Sophie Vanhollbeke Presidente di Cartoon Italia, e l’autrice e sceneggiatrice Alessandra Valente, ha detto che ”con ‘Piccoli Mediterranei’ verranno raccolti alcuni cortometraggi animati sul tema dei minorenni migranti nel Mediterraneo, proprio per far sentire la voce di tutti quei bambini che in tutto il mondo sono in pericolo, bambini in fuga da guerra, violenza, povertà, sfruttamento”. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di raccontare ai bambini, ai giovani e alle famiglie, con il linguaggio dell’animazione, ”in modo delicato, poetico e diretto, storie di fughe e di migranti bambini che ogni giorno attraversano il mare per raggiungere l’Italia”.

Cartoons on the bayUnicef Italia – che ha concesso il proprio patrocinio all’intera manifestazione – ha deciso di assegnare il Premio Speciale per il miglior Prodotto a Carattere Sociale al cartone animato ‘Dixiland 2’ di Andrea Zingoni, con illustrazioni di Ugo Murgia e musiche di Dario Brunori, prodotto da  T-Rex Digimation e Rai Fiction “per aver raccontato ai più piccoli, in modo delicato ed efficace, l’importanza della diversità e la ricchezza che le differenze apportano a ogni gruppo; la scelta della musica aggiunge forza alle parole e alle immagini con una nota di poesia”.

Il riconoscimento, assegnato sabato scorso, viene attribuito al prodotto più vicino al ”mondo dei bambini” e agli ideali di cui Unicef  è portatore in tutto il mondo: rispetto dei diritti dell’infanzia, partecipazione consapevole dei bambini e degli adolescenti alle vicende della loro vita, accettazione delle differenze culturali, etniche, religiose e di genere, rifiuto della guerra, della violenza e di tutte le forme di sfruttamento degli esseri umani.
Nelle scuole di Torino sono stati anche  presentati due toccanti cortometraggi di animazione realizzati dall’Unicef: ”Malak e la barca” e ”Ivine e il suo cuscino”, dedicati al drammatico viaggio dei bambini e dei ragazzi che attraversano il Mediterraneo nella disperata ricerca di un posto più sicuro in cui vivere.

(@novellatop,  10 aprile 2017)

 

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts