Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pasqua di morti in mare: Ong, una ventina annegati al largo Libia

MALTA, 16 APRILE – Su contano i primi morti di Pasqua nel Mediterraneo mentre le operazioni di soccorso non accennano a fermarsi. La nave Phoenix dell’Ong con base a Malta Migrant offshore aid station (MOAS) ha dato conto di migranti annegati mentre la Sea-Eye tedesca ha proseguito nei salvataggi.

Della tragedia di migranti e profughi ha parlato oggi Papa Francesco nel messaggio Urbi et Orbi: il Pastore risorto “si fa carico di quanti sono vittime di antiche e nuove schiavitù: lavori disumani, traffici illeciti, sfruttamento e discriminazione, gravi dipendenze”; si fa carico dei bambini e degli adolescenti “sfruttati” e “di chi ha il cuore ferito per le violenze che subisce entro le mura della propria casa”; “si fa compagno di strada” dei “migranti forzati”, “costretti a lasciare la propria terra a causa di conflitti armati, di attacchi terroristici, di carestie, di regimi oppressivi”.

Le buone condizioni meteo e il mare piatto sta intanto favorendo massicce partenze dalle coste libiche. Ieri il Comando delle Capitanerie di porto ha coordinato 33 operazioni di soccorso nei confronti di imbarcazioni in difficoltà nel Canale di Sicilia:
circa 4.500 le persone salvate. Oggi invece e’ stata una giornata di tragedia mentre il tempo ha girato al peggio: secondo quanto riportato dal fotografo Reuters Darrin Zammit Lupi, venti cadaveri sono stati recuperati dalla nave di soccorso Phoenix, tra questi un bimbo di otto anni. “Le imbarcazioni delle Ong sono piene al limite della capacita’, getta l’allarme Chris Catrambone di MOAS, mentre la stessa Phoenix correva al soccorso di cinque gommoni che stanno affondando. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts