Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNHCR: bene sostegno Italia a piano umanitario in Libia

agenzia Onu, sostegno a canali sicuri contro viaggi pericolosi

GINEVRA, 6 MAGGIO – UNHCR accoglie con grande soddisfazione la
comunicazione da parte del ministro degli Esteri Angelino Alfano di voler contribuire alle attività di assistenza umanitaria dell’Agenzia in Libia con 10 milioni di euro. “Il Governo italiano – si legge in una nota – conferma dunque il grande impegno nei confronti dei rifugiati, consolidando e accrescendo il suo contributo a Unhcr, che come membro del Donors Club prevede un finanziamento all’Agenzia di almeno 20 milioni di euro”.

“L’Unhcr in Libia, a fronte di un contesto ancora poco sicuro e non del tutto stabile – si spiega nella nota – sta muovendosi verso una presenza più massiccia volta a rafforzare la protezione dei diritti umani di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel Paese. In Libia, insieme ai nostri partner, abbiamo fatto importanti sforzi per garantire protezione di base a rifugiati, migranti e alle popolazioni locali coinvolte, che in determinati casi hanno bisogno di assistenza urgente. Confidiamo che si possano trovare ulteriori soluzioni maggiormente rispettose della persona umana per porre fine alle sofferenze di migliaia di migranti e rifugiati in Libia e in questo senso è prioritario che venga rimosso ogni ostacolo all’accesso degli aiuti umanitari“.

“Sono inoltre necessarie – si legge ancora nella nota – misure concrete a sostegno del Governo della Libia per rafforzare le competenze di registrazione dei nuovi arrivi, il supporto al rimpatrio volontario dei migranti, l’esame delle domande d’asilo e l’individuazione di soluzioni per i rifugiati. Risulta inoltre necessario ampliare in modo significativo le opportunità di canali sicuri quali, fra gli altri, il reinsediamento e l’ammissione per motivi umanitari per impedire che le persone intraprendano viaggi pericolosi. Il numero di morti avvenute nel Mediterraneo Centrale nel 2016 è il più alto mai registrato, circa 5.000, mentre il 2017 si presenta come un anno estremamente preoccupante con oltre 1.000 vittime” conclude UNHCR.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*