Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

A Milano, Bari, Firenze a giugno il Refugee Food Festival

PARIGI, 13 MAGGIO – Tredici citta’ tra cui Milano, Bari e Firenze in sette paesi europei e oltre 50 ristoranti: l’edizione 2017 del Refugee Food Festival, un’occasione unica per i giovani rifugiati di mostrare le loro doti in cucina, si terrà dal 15 al 30 giugno su iniziativa dell’Unhcr in collaborazione con l’ong Food Sweet Food.

I ristoranti apriranno le loro cucine a chef rifugiati da Paesi come l’Afghanistan, l’Eritrea, la Somalia, la Siria e l’Ucraina. La seconda edizione del Refugee Food Festival parte delle celebrazioni per la Giornata Mondiale del Rifugiato e avrà luogo a Parigi, Bruxelles, Madrid, Atene, Amsterdam, Firenze, Roma,Milano, Bari, Marsiglia, Bordeaux, Lione e Lille. Ma altre città hanno espresso il loro interesse e potrebbero aggiungersi.

La prima edizione ha avuto luogo a Parigi, nel giugno 2016: oltre mille persone hanno potuto assaggiare i piatti preparati da chef rifugiati, in 11 ristoranti che avevano aperto le loro cucine e cambiato i loro menù per l’occasione.

“Il primo festival e’ stato uno straordinario successo. Ci hanno chiamato da tutto il mondo per replicarlo”, ha detto Marine Mandrila, una delle fondatrici. Per Vincent Cochetel, direttore dell’Ufficio UE di UNHCR, “si tratta di un meraviglioso progetto che mette insieme cittadino e profughi attorno a una esperienza culturale positiva, la gioia di preparare un buon piatto e mangiare il prodotto di una buona cucina. Ma c’e’ di più: e’ anche un modo di far conoscere i profughi, di promuovere consapevolezza dei loro talenti e integrazione”.

In Francia la prima edizione del festival ha fatto da acceleratore per la carriera degli chef che hanno partecipato. Alla luce di questo risultato Food Sweet Food e UNHCR hanno messo punto un  toolkit per chi vuole organizzare un festival nella propria città con input da chef, clienti, partner e gli stessi rifugiati. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts