Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sistemi alimentari sostenibili, a convegno alla Farnesina agenzie Onu ed esperti

Alimentare

ROMA, 18 MAGGIO – Cibo, sistemi alimentari sostenibili, nuovi modelli di produzione, sfide del 21° secolo, alternativa agroecologica: sono i temi dell’incontro dal titolo ”Building the sustainable food systems of the 21st Century: the agroecological alternative”, organizzato dalla Cooperazione italiana allo Sviluppo del Ministero degli Esteri  e dall’International Panel of Experts on Sustainable Systems – IPES Food, che si tiene oggi alla Farnesina.

Alimentare

La sede della Fao a Roma

”E’ importante che si svolga proprio alla Farnesina il dibattito di altissimo livello sulla promozione di nuovi modelli di produzione di cibo, che puntano ad assicurare il cibo alla crescente popolazione mondiale, senza rinunciare, pero’, alla tutela della biodiversità e  dell’ambiente”, ha detto il ministro Angelino Alfano, nel suo indirizzo di saluto inviato al convegno.
“I sistemi alimentari attuali rischiano di essere sbilanciati a favore di un aumento della produzione quantitativa di cibo, mettendo così a repentaglio le risorse naturali del pianeta, con un impatto negativo sui cambiamenti climatici. E’ per questo motivo – ha proseguito il ministro Alfano – che l’Italia incoraggia il dibattito sulla ricerca di sistemi agro-ecologici diversificati, come strumento per continuare, nei prossimi anni, una battaglia per noi cruciale: quella di sradicare la fame”.Alimentare
Nell’agenda dei lavori del G7 di Taormina saranno discussi anche i temi legati alla sicurezza alimentare e alla nutrizione. Il polo agro-alimentare delle Nazioni Unite di Roma ha un ruolo di fondamentale importanza nel guidare e indirizzare questo processo di cambiamento, con il pieno sostegno dell’Italia.
“Colgo l’occasione – conclude il ministro nel suo saluto – per esprimere le mie più vive congratulazioni al presidente dell’IFAD, Gilbert F. Houngbo, e al direttore esecutivo del PAM, David Beasley, per le loro recenti nomine. Al mio ritorno dalla missione in Libano, domani, avrò un incontro alla Farnesina con il direttore generale della FAO, José Graziano da Silva, al termine del quale avrà luogo una cerimonia di firma del Memorandum of Understanding tra IILA e FAO per la collaborazione in materia di sicurezza alimentare e sviluppo rurale in America Latina”.

Il convegno, aperto dal saluto del Sottosegretario agli Esteri e alla Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova, vede gli interventi di Olivier De Schutter (Co-presidente IPES Food), Emile Frison (IPES-Food), Alexander Müller (TEEB-AgriFood Study Leader), Jose Graziano da Silva (Direttore Generale FAO), Gilbert F. Houngbo(Presidente IFAD), David Beasley (Direttore Esecutivo  PAM), Ann Tutweiler (Direttore Generale, Bioversity International).

(@novellatop, 18 maggio 2017)
.

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts