Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libano: caschi blu italiani Unifil a sostegno delle associazioni per bambini disabili

caschi blu

SHAMA, 29 MAGGIO – I caschi blu italiani, impiegati nella missione UNIFIL, a sostegno delle associazioni per bambini caschi bludisabili. Una delegazione di militari ha visitato l’associazione dei ‘The school for children with special needs’ di Ayta Ash Shaab, nel sud del Libano.
Il Comandante della Joint Task Force -Lebanon, generale di brigata Francesco Olla, insieme con una delegazione di ufficiali del comando ha visitato l’istituto della provincia di Bint Jbeil, una delle principali città dell’area di operazione del settore occidentale delle forze Onu, ed è stato ricevuto dalla presidente dell’associazione, Signora Daad Ismail, e dalla direttrice, Signora Mariam Srour.
La signora Ismail ha sottolineato l’importante ruolo del contingente italiano nel dare supporto alle associazioni e alle istituzioni sociali, e ringraziato il generale Olla, il suo staff di ufficiali e soldati per la partecipazione alla cerimonia di fine anno scolastico 2016-2017 e per tutte le iniziative finalizzate al sostegno continuo per gli studenti del sud del Libano, specialmente quelli con esigenze speciali.

caschi blu

Con le direttrici

Olla, a capo dell’operazione ‘Leonte XXII’ dal 27 aprile scorso, a sua volta ha evidenziato gli sforzi fatti da parte della signora Daad Ismail e della direzione dell’associazione al fine di garantire l’educazione e la cura di questi bambini, esprimendo la sua ammirazione per il programma scolastico sviluppato.

L’associazione, fondata nel 1996, si prende cura di minori e maggiorenni con

caschi blu

La recita

bisogni speciali a partire dall’età di tre anni fino all’età di venticinque; si propone di formare gli studenti attraverso il personale specializzato nel campo dell’educazione speciale, medici e figure sociali, al fine di rendere i bambini il più possibile indipendenti e produttivi. L’associazione ha anche lo scopo di fornire l’istruzione scolastica, che li qualifica per capacità professionali e manuali che facilitano il processo di integrazione nella società.

(@novellatop, 29 maggio 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts