Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Etiopia: Italia e UNFPA nel sud per combattere pratiche tradizionali nocive a donne e ragazze

ADDIS ABEBA, 13 GIUGNO – Le regioni dell’Etiopia prendono, in genere, il nome dell’etnia che le popola. Ma nella Regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud (SNNPR) convivono numerose etnie e questa è, infatti, l’origine del suo nome. Sebbene questa varietà culturale sia senza dubbio una ricchezza, è anche vero che in SNNPR persistono ancora oggi pratiche tradizionali dannose per la salute delle ragazze e forme di esclusione sociale.

Le donne del Sud dell’Etiopia, a volte, si sposano senza scegliere il proprio marito, molto prima dei 18 anni e in alcuni casi vengono sottoposte all’escissione totale o parziale degli organi genitali. Essere donna in alcune popolazioni del sud dell’Etiopia puo’ comportare difficolta’ a scegliere in un gran numero di circostanze, anche quelle più intime e personali.

Proprio per combattere l’esclusione sociale delle donne e rafforzare il loro ruolo nella società in SNNPR, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo sostiene il Progetto #ESWEP – Economic and social empowerment and protection of women and girls from harmful tradizionale practices.

Il progetto è realizzato in collaborazione con UNFPA ed è stato inaugurato il 10 giugno ad Hawassa. Migliorerà il sostentamento delle donne capofamiglia attraverso la realizzazione di corsi di formazione tecnica, finanziaria, imprenditoriale e gestionale e la creazione di una linea di microcredito. Inoltre, coinvolgera` gli studenti delle scuole primarie e secondarie per renderli consapevoli sulle Pratiche Tradizionali Nocive (PTN), attraverso la fornitura di materiale scolastico e kit sanitari. Saranno impartite lezioni per sostenere le ragazze selezionate in 6 scuole elementari e 5 scuole secondarie e saranno rafforzati i forum e i club delle ragazze. Infine, la conoscenza delle PTN e delle malattie sessualmente trasmissibili sarà diffusa attraverso forum di conversazione comunitari, la formazione degli agenti di polizia e dei lavoratori dei centri di salute, delle ostetriche, dei capi religiosi e dei capi comunitari.

Nei Paesi dell’Africa sub-sahariana, tra cui l’Etiopia, 162.000 donne muoiono ogni anno per mancanza di semplici cure mediche, 950.000 bambini ogni anno rimangono orfani di madre. Migliorare le condizioni di salute delle donne della SNNPR rappresenta un imperativo umano da cui non si può prescindere, perché a nessuna donna dovrebbe essere impedito di decidere del proprio futuro e nessuna di esse dovrebbe morire dando la vita. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts