Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

COPUOS: nutrita presenza Italia a sessione 50esimo anniversario Trattato Spazio

VIENNA, 17 GIUGNO – Nutrita partecipazione italiana alla 60a  sessione del COPUOS (Committee On the Peaceful Uses of Outer Space) che si e’ conclusa oggi a Vienna segnando il cinquantesimo aniversario dell’adozione del trattato sui principi che governano le attività degli Stati in materia di esplorazione ed utilizzazione dello spazio extra-atmosferico compresa la Luna e gli altri corpi celesti , il c.d. Trattato sullo Spazio , adottato nel 1967.

Gran parte dei lavori, aperti dalla direttrice di UNOOSA, l’astrofisica italiana Simonetta Di Pippo, sono stati dedicati quest’anno all’organizzazione di UNISPACE+50, l’evento celebrativo che il prossimo anno a Vienna occuperà due giornate, il 20 e 21  giugno sui temi di Space Society, Space Accessibility, Space Economy, Space Diplomacy. All’evento parteciperanno tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite (non solo del COPUOS) e nei due giorni precedenti anche i settori della società civile (tra cui i giovani), dell’impresa e dei media saranno invitati. Obbiettivo della Conferenza é  contribuire all’impegno internazionale verso l’agenda UN 2030 sullo sviluppo sostenibile.

La Delegazione italiana, guidata dall’Ambasciatore Maria Assunta Accili, ha partecipato attivamente ai lavori in sessione plenaria e ai diversi incontri svoltisi al margine della sessione stessa.

Nella sua dichiarazione di apertura, l’Ambasciatore ha sottolineato il supporto italiano ai lavori del Comitato e, in particolare, ha ricordato il contributo dell’Italia guidato da ASI alla preparazione di UNISPACE+50, attraverso l’iniziativa Open Universe, che durante la sessione ha ottenuto nuovi riscontri e adesione da parte di diverse delegazioni. L’iniziativa è stata anche oggetto di una delle presentazioni tecniche effettuata dal Dr. Paolo Giommi dell’Unità Relazioni Internazionali di ASI.

Marcello Onofri, docente all’Università di Roma La Sapienza e Direttore del CRAS, “Centro Ricerca Aerospaziale Sapienza”, ha presentato l’evento svoltosi a Roma lo scorso aprile dal titolo “L’Italia dal progetto San Marco alla Space Economy”. Il Responsabile delle Relazioni Internazionali di ASI, Gabriella Arrigo, ha presentato le numerose iniziative di comunicazione ed education dell’ASI, attraverso le quali l’Agenzia contribuisce al raggiungimento di alcuni degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Diverse delegazioni hanno espresso interesse e desiderio di collaborare.

Creato nel 1959, il COPUOS ha lo scopo di promuovere la cooperazione internazionale per un uso pacifico dello spazio, di ideare programmi spaziali da intraprendere sotto l’egida delle Nazioni Unite, di favorire l’attività di ricerca e di studiare i problemi legali che possono derivare dall’esplorazione spaziale. Il Comitato, di cui fanno parte 76 Paesi, si articola in due Sottocomitati che operano, rispettivamente, in ambito tecnico-scientifico e in quello legale. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*