Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Centrafrica: il saluto del Papa alle delegazioni riunite a Roma da Sant’Egidio

CITTA’ DEL VATICANO, 18 GIUGNO – “Un saluto speciale porgo alla qualificata rappresentanza della Repubblica Centrafricana e delle Nazioni Unite, che in questi giorni si trova a Roma per un incontro promosso dalla Comunità di Sant’Egidio. Porto nel cuore la visita che ho fatto nel novembre 2015 in quel Paese e auspico che, con l’aiuto di Dio e la buona volontà di tutti, sia pienamente rilanciato e rafforzato il processo di pace, condizione necessaria per lo sviluppo”. Con queste parole papa Francesco ha salutato, al termine dell’Angelus, i rappresentanti centrafricani – sia del governo, rappresentato dal Ministro degli Esteri e dal Consigliere politico del Presidente della Repubblica, che i delegati di 13 gruppi politico militari ex seleka e antibalaka, dei partiti politici e dell’assemblea nazionale – riuniti a Roma con la Comunità di Sant’Egidio e l’inviato speciale dell’ONU per la RCA, Parfait Onanga Anyanga, per cercare nuove vie di pace per il loro Paese.

Con l’urgenza di una crisi in grave deterioramento in un paese in bilico, la Comunita’ di Sant’Egidio aveva annunciato lunedì’ scorso in Consiglio di Sicurezza la convocazione a Roma dei 14 gruppi di opposizione centroafricana con l’obiettivo di far ripartire il dialogo nazionale e fermare il clima di violenza.

“La Comunita’ e’ come sempre pronta a lavorare in maniera complementare con le Nazioni Unite per la pace”, aveva detto il presidente della Ong Marco Impagliazzo che aveva partecipato ad una riunione del Consiglio sul Centrafrica, dopo aver firmato la settimana prima un accordo di collaborazione con il Dipartimento Affari Politici del Palazzo di Vetro. “Abbiamo spiegato le iniziative portate avanti finora nel Paese dove la situazione umanitaria si sta particolarmente aggravando, e tutto questo spinge verso l’accelerazione della ripresa del processo politico . Noi vogliamo dare un contributo a questo sforzo”.

Era la prima volta che un rappresentante di San’Egidio parlava in Consiglio di Sicurezza e Impagliazzo aveva sottolineato che la risposta dei Quindici e’ stata “altamente positiva e di grande sostegno”. Ecco dunque un altro morivo di soddisfazione: questo riconoscimento arriva a 25 anni dalla pace in Mozambico, il primo grande sforzo di mediazione riuscito della Comunità di Trastevere. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*