Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giornata Rifugiato: Orchestra Piazza Vittorio a Palermo con migranti minori non accompagnati

PALERMO, 20 GIUGNO – Nel giorno della Festa della Musica – e il giorno dopo la Giornata Mondiale del Rifugiato -, il 21 giugno a Palermo alle ore 21, l’ Orchestra di Piazza Vittorio  salirà sul palco di Piazza Sant’Anna a Palermo per un concerto gratuito insieme ai minori stranieri non accompagnati aiutati da INTERSOS, l’organizzazione umanitaria italiana in prima linea nelle emergenze, con il centro Asante Onlus e in collaborazione con UNICEF.

L’iniziativa rientra nell’edizione 2017 di MigrArti, il progetto del MiBACT che ha l’obiettivo di far emergere la straordinaria vitalità delle comunità presenti in Italia per alimentare l’incontro e lo scambio e dà ai vecchi e nuovi italiani la possibilità di superare le barriere culturali.

“La paura del diverso, in questo caso dei migranti, può essere superata attraverso la reciproca conoscenza. Il concerto del 21 giugno va in questa direzione. Per questo contiamo su un’ampia partecipazione dei palermitani e siciliani. Li aspettiamo in piazza, vogliamo che il concerto sia una grande occasione di incontro”, ha detto Cesare Fermi, responsabile Programma Migrazioni di INTERSOS.

 I minori stranieri non accompagnati saliranno sul palco per suonare tre pezzi del repertorio dell’Orchestra di Piazza Vittorio. “Nessuna improvvisata, in questi mesi abbiamo tenuto diversi laboratori musicali a Palermo”, dichiara Pino Pecorelli, membro fondatore dell’OPV. “Abbiamo insegnato ai ragazzi a seguire le raccomandazioni di qualsiasi orchestra: riconoscimento delle regole, capacità di ascolto, presenza alle prove. In fondo è un po’ lo stesso percorso che si affronta quando ci si trasferisce in un paese straniero”, aggiunge Pecorelli. “Abbiamo raccontato loro – conclude Pecorelli – la storia di integrazione che c’è dietro la nostra Orchestra formata da musicisti provenienti da dieci paesi e che parlano nove lingue diverse. Insieme, abbiamo trasformato le nostre variegate radici e culture in una lingua singola, la musica”. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts