Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migranti: paesi transito a Roma; da Italia 30 min Euro via UE, IOM, UNODC

bocciata a Tallinn proposta di aprire altri porti europei agli sbarchi

ROMA, 6 LUGLIO – L’Italia si è impegnata a stanziare 30 milioni di euro per far fronte alla crisi migratoria: 10 milioni andranno a contribuire al trust fund dell’Unione Europea per l’Africa al fine di rafforzare le frontiere meridionali della Libia, 18 milioni allo IOM per i rimpatri volontari assistiti dalla Libia ai paesi di origine e 3 milioni all’UNODC per la lotta ai trafficanti di esseri umani. Gli stanziamenti, ha spiegato il ministro degli Esteri Angelino Alfano, “saranno finanziati con il fondo per l’Africa lanciato quest’anno”.

L’annuncio e’ arrivato al termine del vertice romano dei ministri degli Esteri dei paesi che confinano con la Libia riuniti alla Farnesina con i rappresentanti di Germania, Austria, Spagna, Francia, Olanda, Malta e Estonia, nonché di IOM e UNHCR. La crisi dei migranti non può essere arginata solo con l’impegno nelle acque del Mediterraneo. Occorre agire in Libia e nei paesi d’origine con misure che puntino a rafforzare i controlli alle frontiere, smantellare la rete dei trafficanti di esseri umani e prevenire un afflusso di migranti caotico ed irregolare, e’ la considerazione del comunicato conclusivo da cui esce l’urgenza di un lavoro comune “a sud” del paese nordafricano che garantisca insieme sicurezza e solidarietà.

Il nuovo approccio, su cui Alfano si e’ soffermato anche sulle pagine del Financial Times, ha coinciso con l’incontro a Tallin dei ministri degli Interni europei, il cui esito e’ stato più contrastato: da parte dei partner UE la proposta italiana di aprire gli altri porti europei per condividere la pressione dei migranti salvati nel Mediterraneo centrale e’ stata bocciata.

“Affinché l’afflusso dei migranti diminuisca occorre che non arrivino in Libia”, ha detto Alfano che prima della conferenza aveva avuto un bilaterale con il collega francese Jean-Yves Le Drian: “Oggi rilanciamo il partenariato fra Europa e Africa e proseguiamo domani al Foro italo-libico di Agrigento“. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts