Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNESCO: Venezia, passi avanti tutela, ma ancora approfondimenti

CRACOVIA, 6 LUGLIO – Passi avanti, ma l’approfondimento prosegue: queste le conclusioni del Comitato del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, riunito a Cracovia per la sua 41aSessione, in una “Decisione”  sullo  stato di conservazione del sito Venezia e la sua Laguna.

La Decisione, riporta un comunicato congiunto del Ministero degli Esteri e per i Beni Culturali, esprime apprezzamento per il lavoro svolto dal Governo in stretta sinergia con il Comune di Venezia e le autorità locali che hanno pienamente collaborato con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il MIBACT e con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Venezia e grandi navi

Venezia e’ entrata nelle liste dell’agenzia ONU 30 anni fa ma di recente il suo fragile ecosistema e il patrimonio artistico sono stati messi a dura prova dal turismo di massa e l’innalzamento delle acque in laguna. “L’UNESCO prende atto dei progressi già realizzati e, riconoscendo la complessità delle tematiche inerenti lo stato di conservazione del Sito, conferma la necessità di disporre di tempi adeguati per verificare tecnicamente le soluzioni già individuate e in corso di definizione relativamente alle principali questioni all’attenzione dell’UNESCO (progetto di governance del turismo, alternativa al passaggio delle grandi navi in Bacino San Marco, tutela dell’identità locale e delle tradizioni)”, si afferma nel comunicato.

La Decisione sottolinea l’opportunità che venga raggiunto un ampio consenso tra le istituzioni e i molteplici portatori d’interesse. Tra le raccomandazioni incluse nella Decisione la richiesta di un aggiornamento del rapporto sullo stato di conservazione del Sito che illustri i progressi ulteriormente raggiunti, entro il 1 dicembre 2018, affinché sia valutato nella 43a sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale del 2019.

Secondo MAECI e MIBACT si tratta di un importante risultato  che rafforza l’impegno del Governo e delle autorità locali a proseguire gli sforzi già in atto per la tutela di “Venezia e la sua laguna”, a trenta anni dalla sua iscrizione  nella World Heritage List. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts