Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Afghanistan: CIMIC italiana dona farmaci generici a tre strutture ospedaliere

Afghanistan

HERAT, 11 LUGLIO – La cooperazione civile e militare (CIMIC) italiana in Afghanistan ha organizzato e condotto una donazione di farmaci generici a favore di strutture che supportano la popolazione afgana.

Afghanistan

Un momento della consegna

I farmaci, forniti dalla Perigeo (organizzazione non governativa italiana che da anni collabora con la componente  CIMIC del Train Advise Assist Command West (TAAC-W)  sono stati donati all’ospedale regionale di Herat, all’ospedale militare del 207° Corpo d’Armata dell’Afghan National Army e all’ospedale civile del distretto di Gozarah. La consegna, effettuata presso a Camp Arena sede del contingente, era l’ultima tranche di  tre precedenti donazioni avvenute nell’ultimo trimestre, attraverso le quali sono state complessivamente distribuite oltre 190 mila confezioni di farmaci generici ai presidi sanitari di Herat, perequandoli tra le maggiori strutture sanitarie civili e supportando la componente sanitaria dell’esercito afgano.

I costanti rapporti con il Dipartimento di Sanità di Herat e con l’organizzazione sanitaria dell’esercito afgano, instaurati nel corso di anni di collaborazione dal contingente italiano, sottolineano al Cimic, proseguono con collaborazioni finalizzate non solo al supporto sanitario di emergenza ma soprattutto con continui confronti tra il personale medico italiano e locale; inoltre sono programmati numerosi corsi formativi a favore del personale dell’ospedale militare del 207° Corpo d’Armata dell’Afghan National Army di stanza a camp Zafar condotti nell’ambito dell’addestramento e consulenza, compito attualmente svolto dagli advisors della Taurinense .

Il supporto alla popolazione,  realizzato grazie al contributo degli operatori del Multinational CIMIC Group, unità dell’Esercito – multinazionale e a valenza interforze – specializzata nella cooperazione civile-militare,  è una delle attività che si affianca a quella principale di addestramento e assistenza delle forze di sicurezza afghane, focus primario della missione di Resolute Support.

(@novellatop,  1 luglio 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts