Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Afghanistan: aiuti da Italia via IFRC e UNFPA in risposta a crisi umanitaria

ROMA, 26 LUGLIO – In risposta alla crisi umanitaria che affligge la popolazione afghana il Vice Ministro Mario Giro ha autorizzato due contributi multilaterali di emergenza per un importo complessivo di 2 milioni di Euro, la cui realizzazione verra’ affidata alla IFRC e ad UNFPA.

L’Afghanistan vive una situazione di emergenza protratta, determinata da decenni di guerra. Unica soluzione per una parte consistente della popolazione si e’ rivelata la migrazione. Al contempo, si assiste anche a un imponente fenomeno di ritorno che ha coinvolto dal gennaio 2017 piu’ di 157.000 afghani.

In risposta a questa situazione, il Vice Ministro Giro ha autorizzato due interventi umanitari di un milione di Euro ciascuno. Il contributo alla IFRC (Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezza Luna Rossa) appoggerà interventi per assistere le popolazioni che stanno facendo ritorno in Afghanistan da Pakistan e Iran. Le attivita’, che si concentreranno in cinque province situate nel nord e nord est dell’Afghanistan (Faryab, Badhghis, Hirat, Farah e Ghor), vedranno coinvolte circa 1200 famiglie vulnerabili alle quali verranno distribuiti beni alimentari e non (tende, coperte) dalla Mezzaluna rossa afghana.

Il contributo ad UNFPA (United Nations Population Fund) sosterra’ attivita’ di medicina ostetrica di emergenza, in favore soprattutto delle donne rifugiate e sfollate (l’Afghanistan ha uno dei tassi piu’ alti di mortalita’ materna e neonatale), e attivita’ di GBV, in attuazione degli impegni assunti dall’Italia nell’ambito della Call to action to End sexual violence in emergencies. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*