Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sahel: Lambertini in Consiglio, Italia rinnova impegno per stabilizzazione

NEWYORK, 15 AGOSTO – Il Sahel e’ oggi una regione che affronta sfide di sicurezza importanti, quali il terrorismo, i traffici illegali e la criminalità transnazionale. Sfide che producono effetti bel aldilà la regione, minacciando l’Africa e l’Europa. Lo ha detto l’Ambasciatore Inigo Lambertini, Incaricato d’Affari all’ONU, rinnovando oggi in Consiglio di Sicurezza l’impegno italiano per la stabilizzazione della regione.

Nel Mediterraneo, l’Italia e’ testimone ogni giorno gli effetti di questa instabilità nella sua azione continua di contrasto al terrorismo e ai traffici illegali e alle reti criminali che li generano, come quelli di esseri umani, ha detto Lambertini nel corso di un briefing sulla forza regionale dei paesi del G5 Sahel. La distruzione di questi modelli criminali e la stabilizzazione della regione costituiscono per il nostro Paese, ha aggiunto l’Ambasciatore, una priorità assoluta.

In questo contesto, l’Italia è convinta che una stretta collaborazione con il G5 sia indispensabile, e per questo ha moltiplicato le sue iniziative nella regione. L’Italia saluta con favore la decisione di creare una forza congiunta del G5 Sahel, riconosciuta e appoggiata dalla risoluzione 2359 del Consiglio di Sicurezza. L’Italia manterrà il suo sostegno sia a livello bilaterale che nel quadro dell’Unione Europea e delle Nazioni Unite.

Romano Prodi

Lambertini ha quindi evocato la Strategia Integrata delle Nazioni Unite per il Sahel, il cosiddetto “Piano Prodi”, dal nome dell’ex Presidente del Consiglio Romano Prodi, ex inviato Onu per il Sahel, invitando il Consiglio di Sicurezza a operare per un rilancio dell’esercizio, includendo il G5 in tale dinamica. L’Ambasciatore ha concluso indicando come la UE abbia già dimostrato la sua disponibilità a sostenere i Paesi del G5 e invitando le Nazioni Unite a prestare altrettanto appoggio, politico e finanziario. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts