Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migranti: Rocca (CRI) da Guterres, allame per allargamento zona Sar

NEW YORK, 17 AGOSTO – “Siamo allarmati. La decisione della Guardia costiera libica di allagare la zona Sar è estremamente inquietante e pericolosa. Anni fa i respingimenti verso la Libia venivano condannati, non vorrei che ora i numeri avessero piegato la ragione e il diritto”, ha detto al Messaggero Francesco Rocca, presidente della Croce rossa italiana e vice presidente della Mezzaluna rossa internazionale che oggi ha incontrato a New York il segretario generale delle Nazioni unite Antonio Guterres.

“Auspichiamo” che un progetto per costruire campi di accoglienza per i rifugiati in Libia sotto il controllo delle Nazioni unite “veda la luce, il ruolo della Croce rossa e della Mezzaluna rossa andrà valutato sul momento. In ogni caso, per ora Oim (Organizzazione internazionale per le migrazioni) e Unhcr non accedono al territorio se non sporadicamente, mentre la loro presenza è una condizione indispensabile. La Libia è, tra l’altro, un paese con forti problemi di xenofobia e condizioni economiche molto difficili”, ha detto Rocca.

Secondo Rocca, la normalizzazione della Libia “è quello che ci auguriamo tutti, ma oggi nel paese c’è ancora la guerra”. “La situazione dei diritti umani, specie nei centri di detenzione, è ancora gravissima. I segnali di dialogo, incoraggianti, non consentono di mandare indietro i richiedenti asilo in maniera indistinta”.

Con Guterres Rocca ha denunciato, con l’ampliamento della zona Sar da parte della Guardia costiera libica, il fatto che “non c’è accesso umanitario in quell’area di mare dove prima le navi delle Ong potevano accedere”. Rocca ha spiegato che la zona di competenza libica è stata ora estesa a 70 miglia, “impedendo di salvare persone che chiedono protezione e vengono riportate in un Paese in guerra”. (@OnuItalia)

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts