Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Onu; Italia, appoggio ruolo Nazioni Unite, su migranti attuare approccio inclusivo

NEW YORK, 28 AGOSTO –  Sostegno al ruolo centrale dell’Onu nel coordinare gli sforzi per il dialogo intra-libico e a un rafforzamento della presenza delle agenzie del Palazzo di Vetro sul terreno per meglio far fronte alla crisi dei migranti. Al un impegno per un approccio inclusivo al fenomeno delle migrazioni: bisogna salvare vite in mare e aiutare coloro che raggiungono le nostre rive, ma anche regolamentare l’attività delle Ong, sostenere le autorità libiche per smantellare le reti dei trafficanti e rendere sicure le frontiere, specie nel Sud. Questa la linea espressa dal Rappresentante Permanente italiano Sebastiano Cardi nel corso di un dibattito a porte chiuse del Consiglio di Sicurezza.

Il Consiglio aveva ascoltato poco prima e per la prima volta il nuovo Rappresentante Speciale del Segretario Generale per la Libia, Ghassan Salame’. Parlando in video conferenza da Tripoli dopo il suo giro di incontri con i principali attori internazionali, Salame’ ha menzionato quello con il Premier Gentiloni e con il Ministro Alfano a Roma.

Secondo quanto si e’ appreso, nel dibattito a porte chiuse seguito al briefing dell’inviato Onu, Cardi ha detto che l’Italia guarda con attenzione all’incontro organizzato dal segretario generale Antonio Guterres durante l’Assemblea Generale, dove verrà presentato un piano strategico d’azione. L’Italia si attende il rafforzamento della presenza sul terreno del sistema Onu – con la missione Unsmil, l’UNHCR e lo IOM  – anche per far meglio fronte alla crisi dei migranti.

Su questo tema, l’Ambasciatore ha sottolineato la necessità di un approccio inclusivo. Cardi ha parlato della necessita’ di migliorare le condizioni di rifugiati e migranti, creare opportunità per le comunità locali, promuovere la cooperazione con i paesi di transito e di origine. Tutti questi elementi – ha sottolineato Cardi – devono essere attuati congiuntamente e questo è l’approccio che è stato sostenuto ieri a Parigi nell’incontro tra Italia, Francia, Germania e Spagna con il premier Sarraj e i presidenti di Ciad e Niger. (@ONuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*