Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Consiglio Sicurezza rinnova UNIFIL; Cardi, orgoglio per ruolo Italia in missione

Unifil

NEW YORK, 30 AGOSTO – Alla vigilia della scadenza, il Consiglio di Sicurezza
dell’Onu ha approvato all’unanimita’ una risoluzione per il rinnovo della missione di pace delle Nazioni Unite in Libano (Unifil), dove sono impegnati oltre mille militari italiani. Il mandato della missione di pace in cui l’Italia impegna circa mille militari, e’ stato esteso fino al 31 agosto 2018.

Il voto e’ arrivato al termine di un serrato negoziato con gli Stati Uniti impegnati a imporre un mandato più robusto per i peacekeepers in funzione anti-Hezbollah. “L’Italia ha votato a favore di questa risoluzione per ribadire il fermo sostegno ad una missione che contribuisce a mantenere calma e stabilità in una
regione afflitta da conflitti e divisioni”, ha detto l’ambasciatore Sebastiano Cardi, rappresentante permanente al Palazzo di Vetro, dopo il voto sulla risoluzione.

Cardi ha espresso “orgoglio” da parte dell’Italia per essere membro di Unifil, una missione “il cui eccellente lavoro è dovuto alla qualità, alla dedizione e al coraggio delle truppe fornite da 41 paesi contributori, tra i quali gli italiani figuranoai primi posti”. L’ambasciatore ha poi affermato l’esigenza di mantenere separati i compiti che – secondo la risoluzione 1701 – competono al governo e ai peacekeeper. Si tratta di “responsabilità molto diverse, che vanno preservate come tali per assicurare la piena operatività di Unifil e per proteggere le prerogative sovrane delle autorità libanesi”.

“È importante che il CdS abbia seguito la sua lunga tradizione di unità e di consenso su Unifil – ha detto Cardi – Il sostegno di lunga durata che il Consiglio ha riposto sulla missione fin dalla sua nascita, e ancor più dal 2006, è un elemento fondamentale, ed e’ fondamentale che sia mantenuto”. L’Italia e’ il maggiore contributore di truppe di Unifil insieme all’Indonesia, e ha fornito alla missione tre dei suoi ultimi cinque comandanti: i generali Claudio Graziano, Paolo Serra e Luciano Portolano. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts