Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

A “Human Flow” di Ai Weiwei il premio UNICEF della 74° Mostra del Cinema di Venezia

Ai Weiwei

VENEZIA, 11 SETTEMBRE – E’ andata  a “Human Flow”, del regista e attivista per i diritti umani cinese Ai Weiwei, la 38’ Segnalazione Cinema for UNICEF alla 74’ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.

Ai Weiwei

La locandina del film

Il film, dedicato ai 65 milioni di abitanti del pianeta costretti a fuggire dalla propria terra per colpa di guerre, persecuzioni e calamità, è stato premiato per avere dipinto “con uno sguardo ampio e privo di ogni filtro, un affresco multiforme di un’umanità in fuga, costantemente in bilico fra salvezza e rovina, speranza e scoramento”. “Dal flusso indistinto che unisce l’Asia all’Europa e l’Africa all’America in un unico grande percorso comune”, prosegue la motivazione, “emergono le esperienze, i ricordi e i sogni delle generazioni di popoli che reclamano a gran voce empatia, dignità e rispetto. Un documentario che si trasforma in una delle maggiori opere d’arte contemporanea”.

Il riconoscimento viene tributato fin dal 1980 al film che meglio trasmetta i valori e gli ideali dell’UNICEF, dando voce e volto ai diritti dell’infanzia.

Ad assegnarlo, in base all’accordo siglato 10 anni fa tra UNICEF Italia e Agiscuola, è una giuria composta da 20 giovani poco più che maggiorenni, accomunati dalla passione per il cinema.

 

(@novellatop, 11 settembre 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*