Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Corea Nord: missili incombono su Assemblea Generale, riunito Consiglio Sicurezza

condanne Guterres, Alfano

NEW YORK, 15 SETTEMBRE – La minaccia missilistica della Corea del Nord incombe sull’Assemblea Generale dell’Onu: “E’ la crisi più insidiosa che abbiamo di fronte. Si rischia la guerra”, ha detto il Rappresentante Permanente italiano Sebastiano Cardi in un incontro con la stampa internazionale per illustrare le attività dell’Italia in Consiglio di Sicurezza poche ore prima l’isola di Hokkaido in Gaippone.

ll Consiglio di Sicurezza dell’Onu e’ stato convocato oggi per consultazioni di emergenza alle 15 di New York, le 21 italiane, su richiesta di Washington e Tokyo. Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha condannato il lancio dell’ultimo missile dalla Nord Corea, come un’altra “palese violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza”.

Guterres, in una nota del portavoce, ha invitato la leadership di Pyongyang a “evitare ulteriori test, rispettare le risoluzioni del Consiglio e lasciare lo spazio per esplorare la ripresa di un dialogo sulla denuclearizzazione”. Il segretario generale “discutera’ la situazione nella penisola con tutte le parti interessate a margine dei lavori dell’Assemblea Generale”, ha detto il portavoce.

Dura condanna da Roma: “L’Italia condanna nei termini più categorici il lancio – effettuato stanotte dalla Repubblica Democratica Popolare di Corea – di un missile balistico che ha sorvolato il territorio del Giappone ed esprime la propria solidarietà al Governo e al popolo giapponese”, ha detto il Ministro degli Esteri Angelino Alfano, secondo cui “la nuova sfida di Pyongyang al regime di non proliferazione rappresenta una seria minaccia alla stabilità regionale, alla pace e alla sicurezza internazionale, nonché l’ennesima chiara violazione di molteplici risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

La frequenza dei test missilistici della Repubblica Democratica Popolare di Corea e il continuo sviluppo delle relative tecnologie suscitano forte e crescente preoccupazione, secondo Alfano, tanto più che si accompagnano all’avanzamento del programma nucleare militare di Pyongyang, di cui il test dello scorso 3 settembre costituisce drammatica testimonianza.

“La Repubblica Democratica Popolare di Corea deve immediatamente desistere dal crescente percorso di autoisolamento e di sfida alla comunità internazionale e abbandonare lo sviluppo del proprio programma missilistico e nucleare. L’Italia – ha detto col ministro – continuerà a fare la sua parte per una risposta ferma e coesa in ambito europeo ed internazionale”. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*