Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giornata della Pace: caschi blu italiani in Libano festeggiano con le popolazioni locali

Libano

SHAMA, 22 SETTEMBRE – I caschi blu italiani in Libano hanno voluto celebrare con la popolazione locale la Giornata Internazionale della pace. A Shama, nella base Millevoi, il contingente italiano ha organizzato l’esposizione di prodotti tradizionali e artigianali, attraverso la collaborazione con associazioni di donne libanesi.

Libano

Visita agli stand

L’iniziativa, nata nell’ambito delle attività della Cooperazione civile e militare (CIMIC), ha visto l’ampia partecipazione dei militari italiani e stranieri che compongono l’UNIFIL Sector West e ha offerto l’occasione di promozione dei prodotti artigianali tipici del distretto di Tiro e Bint Joubail, città principali del Sud del Libano.
Il Comandante, Generale di Brigata Francesco Olla, ha presenziato all’evento che ha visto rafforzare i rapporti tra popolazione locale e i militari dei dodici contingenti alle dipendenze. Durante la sua visita agli stand, montati sul

Libano

Il piazzale della base

piazzale principale della base, ha spiegato che ”in occasione dell’International Day of Peace, che vede nel 2017 come temi principali il rispetto, la sicurezza e la dignità,  il contingente italiano ha voluto promuovere e supportare, in particolare, le associazioni femminili presenti della nostra Area di Operazione”.
Attraverso lo sviluppo di progetti che possano incrementare le capacità artigianali delle donne locali, il contingente italiano, oggi su base Brigata ‘Granatieri di Sardegna’ con l’Operazione Leonte XXII, svolge quotidianamente attività di supporto alla popolazione locale attraverso iniziative a loro favore, oltre alle attività operative di controllo delle

Libano

Un banco pieno di prodotti locali

zone di confine e della linea di demarcazione, meglio nota come Blue Line, e di addestramento a favore delle unità dell’esercito libanese di stanza nel Sud, come previsto dalla Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite n.1701.
L’International Day of Peace nasce in ambito internazionale nel 1981, con l’obiettivo di offrire un momento di riflessione e consapevolezza. In tale occasione le Nazioni Unite chiamano un globale ‘cessare il fuoco’ per 24 ore, con la speranza che un giorno diventi permanente.

(@novellatop,  22 settembre 2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts