Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNGA72: Bustreo (WHO), doppio motivo di speranza per salute adolescenti, impegno Bill e Melinda Gates

(di Alessandra Baldini)

NEW YORK, 26 SETTEMBRE – Gli adolescenti sono stati finora una categoria dimenticata in fatto di grandi strategie per la salute, ma una buona notizia arriva in questi giorni dal Palazzo di Vetro. L’Independent Accountability Panel (IAP) for Every Woman, Every Child, Every Adolescent ha presentato nei giorni dell’Assemblea Generale il suo rapporto 2017 in cui si conferma l’importanza di puntare i riflettori sulla salute dei teenager come indicato dal WHO lo scorso maggio.

Il rapporto, che lancia un appello per investimenti strategici nella salute della fascia di eta’ tra i dieci e i 19 anni al fine di raggiungere gli obiettivi dello sviluppo sostenibile entro il 2030, e’ uno dei motivi di soddisfazione di Flavia Bustreo, Assistente direttore generale per famiglia, donne e bambini dell’organizzazione mondiale. L’altra ragione, a conclusione dei lavori dell’Assemblea, e’ stato l’annuncio della Fondazione di Bill e Melinda Gates per un impegno a contribuire 200 milioni di dollari alla Global Financing Facility (GFF) in Support of Every Woman Every Child.

Quello dei Gates e’ il primo di una serie di contributi di investitori privati al Trust Fund del GFF con un obiettivo ambizioso ma necessario: raggiungere due miliardi di dollari per espandere il GFF a 50 paesi nei prossimi cinque anni e salvare le vite di 38 milioni di donne, bambini e adolescenti di qui al 2030.

Bustreo, che ha accompagnato all’Onu come vice capo delegazione il direttore del WHO Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha letto nell’iniziativa dei Gates un motivo di fiducia nel futuro a lungo termine: “Bill e Melinda sono apripista. Sono tra i maggiori donatori al mondo in fatto di salute pubblica e sono capaci di scegliere”, ha detto la dottoressa padovana in una intervista a OnuItalia. Ogni dollaro investito nel GFF Trust Fund fa da catalizzatore ad altre fonti di finanziamento: governi nazionali, Banca Mondiale, Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo (IBRD), risorse del settore privato. Come ha detto Melinda Gates: “Il mondo ha fatto storici progressi contro poverta’ e malattie ma questi progressi sono in pericolo. Gli investimenti sulla salute delle donne e dei bambini sono essenziali per far uscire dalla povertà i più poveri del mondo e la Global Financing Facility offre una strada innovativa per creare gli strumenti di finanziamento alla salute più efficaci”.

Un doppio motivo di soddisfazione dunque per una come la dottoressa Bustreo che da anni e’ in prima fila su queste tematiche. Qualche riflessione sul fronte degli adolescenti, la generazione che verra’: “Sono 1,2 miliardi, o una persona su sei della popolazione mondiale, e il loro essere in salute e cruciale per il raggiungimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile ma ogni anno oltre un milione di loro muoiono, spesso per cause prevedibili come la violenza, il suicidio, per le ragazze le complicazioni da gravidanza, l’Aids, gli incidenti stradali e in mare, e poi malattie e infezioni respiratorie. Il Rapporto della Commissione indipendente raccomanda al segretario Generale dell’Onu soluzioni “cost effective” per migliorare lo stato di fatto e portare a risparmi di miliardi che possono instradare ragazzi e ragazze su migliori stili di vita a dispetto dei dividendi demografici”. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*