Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Alfano a Tripoli vede al Serraj, rinnova impegno dell’Italia e sostegno a inviato Onu

libia

TRIPOLI, 29 SETTEMBRE – Il ministro degli Esteri  Angelino Alfano, è stato in missione a Tripoli dove ha avuto un colloquio con il presidente del Consiglio presidenziale libico, Fayez Al Serraj, con il vice premier Ahmed Maitig e il ministro degli esteri Mohamed Taher Siyala.libia

Alfano in Libia ha rinnovato l’impegno dell’Italia a sostegno dell’azione del Rappresentante Speciale Onu Salamé, al fine di favorire il dialogo politico tra le parti libiche, polarizzando il consenso internazionale sull’azione delle Nazioni Unite. ”Per l’Italia non vi è spazio per soluzioni militari alla crisi libica; al contrario, l’anniversario dei due anni dalla firma degli Accordi di Skhirat deve rappresentare l’occasione per rinnovare l’impegno collettivo a favore di una soluzione condivisa”, ha detto Alfano al presidente Serraj. ”Anche l’accoglienza che il governo italiano ha riservato al generale Haftar a Roma, martedì scorso, si inquadra nello sforzo italiano di vedere unita la Libia”, ha aggiunto il ministro.

libia

I colloqui in Libia

La visita di Alfano a Tripoli ha avuto luogo pochi giorni dopo la presentazione a New York da parte dello SRSG Salamé del Piano d’azione per dare nuovo impulso al processo di dialogo politico intra-libico, nonché a breve distanza dell’incontro, a Tunisi, dei rappresentanti delle diverse fazioni libiche, primo passaggio per concretizzare il percorso verso elezioni politiche e presidenziali.

”La cooperazione tra Italia e Libia è positiva, non solo con riferimento alla gestione dei flussi migratori. Permetterà di ristabilire gradualmente quelle condizioni di completa sicurezza che consentiranno lo sviluppo socio-economico e la crescita del vostro Paese”, ha detto Alfano a Serraj. La missione ha puntato infatti ad approfondire le prospettive del partenariato bilaterale con particolare attenzione ai settori della sicurezza e dell’economia, in particolare per quanto riguarda le infrastrutture e il sistema dell’aviazione civile.

(@novellatop, 29 settembre  2017)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*