Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Bologna Award 2017: a Matteo Dell’Acqua (Scuola Sant’Anna) premio per sostenibilità agroalimentare

BOLOGNA, 12 OTTOBRE – Il ricercatore italiano Matteo Dell’Acqua assieme agli agricoltori etiopi delle comunita’ di Melfa e Workaye, con uno straordinario progetto che incrocia la piu’ avanzata ricerca genomica agli antichi saperi rurali, vince la seconda edizione di Bologna Award, il premio internazionale per la sostenibilita’ agroalimentare che si celebra in occasione del World Food Day 2017, la Giornata Mondiale dell’alimentazione in calendario lunedi’ 16 ottobre.

Giovane e geniale studioso della Scuola Sant’Anna di Pisa, Dell’Acqua ha realizzato il progetto con la collaborazione dell’Università di Bologna e a Biodiversity International. Aspetto peculiare del Bologna Award è che i vincitori, sin dal momento dell’accettazione, si impegnano a donare il valore del premio (15.000 euro) in favore di progetti e iniziative di settore sostenibili, durevoli e/o solidali. Il progetto di Dell’Acqua ha coinvolto una sessantina di contadini etiopi che avevano il ‘compito’ di valutare sistematicamente le caratteristiche di loro interesse in 400 varietà di grano. Da questo lavoro sono stati derivati 190.000 dati in due settimane, a stretto contatto con i ricercatori. I dati raccolti sono stati poi incrociati con 30 milioni di dati molecolari derivati dal sequenziamento del Dna delle varietà di grano, riuscendo a identificare fattori genetici che hanno determinato l’apprezzamento da parte degli agricoltori, poiché i risultati andavano incontro alle loro migliori aspettative.

Sono cinque gli ulteriori riconoscimenti assegnati nell’occasione per l’impegno nella comunicazione dei valori della sostenibilita’ ad esperti fra i piu’ noti del pianeta: il saggista e docente statunitense Stephen Ritz, autore del libro cult “The power of a plant”, che negli ultimi dieci anni ha veicolato i suoi progetti di educazione alimentare per centinaia di famiglie del Bronx, crescendo studenti modello e straordinari orticoltori; il direttore di Google Food Services Michiel Bakker per le sue visioni di cibo ‘futuro’, il videoartista Douglas Gayeton, di cui sara’ proposta una mostra legata all’opera The Lexicon of Sustainability”. Riconoscimenti vanno inoltre alla giornalista e conduttrice Licia Colo’ e alla redazione di Linea Verde Raiuno per aver testimoniato i valori legati alla sostenibilita’ nei loro programmi.

Una menzione speciale per l’attivita’ socio-agricola e’ andata alla Coop. Sociale Il Bettolino di Reggio Emilia e alla memoria del fondatore di Sekkem Farm Ibrahim Abuleish.

Sabato 14 e domenica 15 ottobre appuntamento con Bologna Award Meetings: a Palazzo D’Accursio incontri e dialoghi per coltivare la cultura del cibo con i vincitori di Bologna Award 2017 e con molti altri protagonisti come Marino Niola, Andrea Segre’, Elisabetta Moro, Daniele Tirelli, Antonio Cianciullo, Marisa Fumagalli, Antonio Pascale, Duccio Caccioni. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. FICO EatalyWorld: countdown al taglio del nastro il 15 novembre | OnuItalia

Leave a comment

Your email address will not be published.


*