Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Italia e UNDP in Sudan: sviluppo resilienza a contrasto di radicalismo e criminalita’ giovanile

KHARTOUM, 19 OTTOBRE –  Prende ufficialmente il via in Sudan il programma UNDP “Community Security and Stabilization Programme, C2SP”, co-finanziato da AICS Khartoum  – Cooperazione Italiana,  con un importo di 1.000.000 di Euro.

L’accordo, firmato dalla Sudan Disarmament Demobilization and Reintegration Commission (SDDRC), dall’Agenzia delle Nazioni Unite UNDP e dall’Ambasciatore d’Italia a Khartoum, prevede interventi nello Stato del Blue Nile e nella zona di Mayo, alle porte di Khartoum, zone altamente sensibili dove la stabilizzazione puo’ essere raggiunta soprattutto attraverso un forte processo d’integrazione interetnica e intertribale.

L’iniziativa, definita dal Country Director di UNDP Sudan, “uno dei flagship project dell’Agenzia dell’Onu”,  mira a rafforzare le capacita’ di resilienza delle fasce piu’ vulnerabili della popolazione attraverso la realizzazione  di servizi, su un arco temporale di 12 mesi, quali: il miglioramento della fornitura d’acqua, l`accesso ai servizi sanitari, l’istruzione e l’occupazione giovanile.

“Creare condizioni migliori per permettere l’accesso dei piu’ giovani al mondo del lavoro” ha dichiarato l’Ambasciatore, Fabrizio Lobasso “non e’ solo una questione sociale. L’occupazione giovanile rappresenta uno dei piu’ importanti strumenti politici che il Paese ha a disposizione per contrastare la proliferazione di piaghe come  la radicalizzazione, la criminalita’ e l’immigrazione clandestina.”

La creativita’ e l’impegno italiani in questa occasione hanno dato vita altresi’ a due hashtag vincenti (#cheese4peace e #makecheesemakepeace), ideati per aumentare l’attenzione verso l’iniziativa, ed evidenziare come la possibilita’ di sviluppo lavorativo per i piu’ giovani in settori trainanti come quello caseario possano giocare un ruolo cruciale nel processo di riequilibramento sociale in aree territoriali sudanesi particolarmente sensibili.

“Il valore aggiunto dell’iniziativa” conclude Lobasso “non e’ solo lo sviluppo del capitale umano, ma anche la capacita’ di fare rete tra stakeholders locali ed internazionali che agiscono in maniera sinergica per ottenere migliori risultati nel piu’ breve tempo possibile.” (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts