Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UN Day: festa e murales in piazza a Brindisi, sede base logistica e Global Service Center

BRINDISI, 24 OTTOBRE – Festa in piazza a Brindisi per il 72esimo anniversario delle Nazioni Unite dedicato, quest’anno, al tema Potential for diversity, ovvero come rendere la diversità una ricchezza. A organizzare l’evento sono stati la Base di Pronto Intervento Umanitario (Unhrd) e il Global Service Center (Ungsc), due importanti realtà del sistema dell’Onu con sede sul territorio brindisino, insieme al Comune della città pugliese.

Gli studenti del Liceo artistico e musicale E. Simone – G. Durano e di altri istituti scolastici, hanno realizzato per l’occasione tre grandi murales sotto la guida dell’artista  Eduardo “Mono” Carrasco, esule cileno dai tempi della dittatura di Pinochet, che in Italia e in Europa ha dipinto centinaia di murales, sui muri delle città, nelle scuole, in piccoli e grandi borghi.

“L’arte è un linguaggio universale che mette in comunicazione popoli e sensibilità diversi. Mi piace immaginare che la mia pittura viva dello stesso spirito che anima questa giornata delle Nazioni Unite”, ha detto Carrasco. I tre murales andranno ad “arredare” la Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd), il secondo avrà come destinazione il Global Service Center (Ungsc) e il terzo verrà donato alla Città di Brindisi.

Nel corso dell’evento, che ha voluto celebrare il ruolo delle Nazioni Unite in campo umanitario e per il mantenimento della pace, hanno preso la parola la manager della Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) Marta Laurienzo e, in rappresentanza del direttore di Ungsc, Cristina Gavazzo.

“Abbiamo voluto festeggiare con la cittadinanza la giornata delle Nazioni Unite per testimoniare il profondo legame che ci unisce alla città. E ci piace farlo con i giovani con cui vogliamo condividere la necessità di lavorare assieme per una vera agenda per lo sviluppo” ha detto Laurienzo, ricordando il fondamentale ruolo che svolge la Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite, gestita dal World Food Programme, per conto di 86 partner nazionali e internazionali, tra governi e organizzazioni non governative, da cui partono gli aiuti umanitari nelle prime ore di un’emergenza.  Il ruolo fondamentale svolto dalle Nazioni Unite nelle attività di peacekeeping lo ricorda invece  il Global Service Center che, attraverso l’offerta di un’ampia gamma di servizi tecnologici, logistici, ambientali, ingegneristici, fornisce quel supporto anche nel campo della formazione e prevenzione, alle Missioni ONU in tutto il mondo.  A concludere i lavori in Piazza della Vittoria, il commissario Prefettizio Santi Giuffrè, che ha ricordato come “ospitare le due Basi ONU, per Brindisi significa proiettarsi sullo scenario internazionale valorizzando la sua vocazione di città di pace e solidarietà”.

Oggi, in occasione di UN Day, il segretario generale Antonio Guterres ha mandato un messaggio ai cittadini del mondo: “Oggi il mondo affronta molte sfide difficili, ma abbiamo gli strumenti per superarle. Quello
che serve è la volontà” invitando, giacche’ i problemi del mondo oltrepassano i confini a oltrepassare le nostre differenze per trasformare il
futuro”. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts