Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migrazioni consapevoli: Italia approva fondo per progetto “Redemption Song”

ROMA, 26 OTTOBRE – Tra le iniziative approvate oggi dal Comitato Congiunto della Cooperazione allo Sviluppo, un importante contributo di 875 mila euro dal Fondo Africa e’ stato approvato per il progetto “Redemption Song”. Il programma, si occuperà di accrescere la consapevolezza comunitaria sui rischi delle migrazioni irregolari in Africa Occidentale. La premessa e’ che chiunque è libero di migrare ma è bene che, se intende farlo, lo deve fare in modo informato, consapevole, responsabile.

Redemption Song e’ una canzone di Bob Marley. E’ anche un documentario della regista Cristina Mantis presentato in marzo alla Camera dalla rete di Ong ‘LINK 2007’ in occasione del suo decimo anniversario. La campagna mira a consentire ai potenziali migranti di prendere decisioni consapevoli mettendoli in guardia sui pericoli reali che potrebbero incontrare nel viaggio – ad esempio il comportamento disumano dei trafficanti rispetto alla loro sicurezza durante la traversata.

Si tratta anche di informare  correttamente l’opinione pubblica nei Paesi di origine sulle condizioni drammatiche vissute dai migranti e sensibilizzare su quella che è da considerare come un’emergenza umanitaria globale.

In tutto oggi il Comitato Congiunto per la Cooperazione allo Sviluppo ha approvato progetti per 18 milioni di Euro indirizzati verso Paesi di tutte le principali aree geografiche, dall’Africa al Medio Oriente, dall’Asia all’America Latina.

“Per quanto riguarda l’Africa, ci siamo concentrati sulla regione del Corno, con interventi per Somalia e Gibuti di oltre 3 milioni di euro a favore del rafforzamento dei servizi di salute materno-infantile e del miglioramento della qualità dei servizi sanitari di un ospedale. Abbiamo inoltre destinato gli ultimi residui del Fondo Africa a due progetti per il miglioramento del sistema delle registrazioni civili per il diritto dei minori all’identità in Etiopia (un milione) e a un’iniziativa volta a sviluppare la consapevolezza comunitaria sui rischi delle migrazioni irregolari in Africa Occidentale (800 mila euro)”, ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano.

“In Medio Oriente, abbiamo riservato alla crisi siriana 4 milioni per iniziative destinate a promuovere l’accesso dei rifugiati siriani in Giordania e Libano a educazione, servizi sanitari e mezzi di sussistenza.  Abbiamo inoltre finanziato interventi a sostegno degli sfollati nel Kurdistan iracheno e per l’accesso ai servizi sanitari e alla formazione professionale in Palestina”.

“Per quanto riguarda infine l’America Latina, abbiamo deciso di sostenere un programma per l’inclusione scolastica in El Salvador”, ha concluso il ministro. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*