Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Riforma Onu: Lambertini rilancia proposta UfC, elezioni a scadenze regolari garanzia inclusivita’, democrazia

NEW YORK, 7 NOVEMBRE – Elezioni a scadenze regolari sono la migliore garanzia che il Consiglio di Sicurezza sia in grado di adattarsi alla realta’ in continua trasformazione del 21esimo secolo in cui nuove minacce e nuovi attori regionali emergono costantemente. Lo ha sostenuto oggi in Assemblea Generale, parlando a nome del gruppo Uniting for Consensus, il Vice Rappresentante Permanente italiano Inigo Lambertini.

“Elezioni regolari renderebbero il Consiglio di Sicurezza più democratico, responsabile e inclusivo – ha aggiunto Lambertini nel corso del dibattito annuale dell’Assemblea sui temi della riforma – offrendo a tutti gli Stati Membri, anziché a pochi soltanto, l’opportunita’ di dare un maggiore e piu’ frequente contributo ai lavori del Consiglio”.

Il presidente dell’Assemblea Generale Miroslav Lajcak aveva aperto il dibattito invitando gli Stati Membri a cercare un compromesso attraverso “un vero dialogo”. Il prossimo anno l’Open-ended Working Group segnerà’ il suo 25esimo anniversario, mentre ci stiamo avvicinando al decimo anniversario deli negoziati intergovernativi: “Il tempo dei tentativi e’ scaduto. E’ arrivato il momento dell decisioni”, ha detto Lajcak secondo cui, “ai nostri fini le decisioni significano dialogo. vero dialogo. vero ascolto. Vera interazione”.

Nel suo intervento Lambertini ha rilanciato la proposta di Uniting for Consensus distribuita la scorsa primavera al gruppo di lavoro intergovernativo che si occupa della riforma: “Una formula di compromesso che prevede la creazione di seggi non-permanenti di più lungo mandato e la possibilita’ di rielezione immediata assieme a una più equa ripartizione dei seggi tra gruppi regionali”. Lambertini ha invitato gli Stati membri a lasciar cadere proposte come quelle discusse per gli ultimi 25 anni per l’introduzione di nuovi seggi permanenti perché “e’ arrivata l’ora di offrire prospettive reali ai gruppi di Stati e regioni del mondo sotto-rappresentate. Non riusciamo a capire come un nuovo Consiglio possa essere meglio in grado di rispondere alle sfide del mondo di oggi con l’aggiunta di nuovi veti”. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*