Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Haiti: nel giorno degli insulti di Trump, omaggio a Cecilia e Guido, morti nel terremoto

NEW YORK, 12 GENNAIO – Sono passati otto anni e l’Onu ricorda. Senza bisogno che le parole volgari attribuite a Donald Trump inquinino il sacrificio di chi si e’ sacrificato ad Haiti mentre un intero paese veniva distrutto da un terremoto di proporzioni gigantesche. Cecilia Corneo e Guido Galli: l’Onu ricorda il loro nome assieme a quello di altri funzionari Onu e di tutte le vittime – uomini, donne e bambini – che hanno perso la vita otto anni fa nel sisma. Oltre 200.00 morti, un milione di sfollati, anni e distruzioni incommensurabili.

GuidoGalliGalli, Senior Political Analyst della missione Minustah ma anche “Mr. Fantastic” nel soprannome che gli avevano dato i colleghi, era un esperto della politica haitiana che voleva stare a stretto contatto con la popolazione del poverissimo paese caraibico. 43 anni, era un veterano dell’analisi politica in zone difficili –  Somalia, in Afghanistan, in Guatemala – ma nonostante questo ”non era snob, non era cresciuto negli uffici, ma sul campo”, aveva raccontato Cristian Mazzei, un collega Unicef che aveva lavorato a Haiti fianco a fianco con lui.

“Cilla” per gli amici: 39 anni, sposata con Patrick Hein, un altro funzionario Onu conosciuto in Kosovo e rimasto gravemente ferito alle gambe nel sisma, Cecilia Corneo era stata confermata morta a tre settimane dal terremoto. “Una persona solare ed estroversa”, ricordano ancora al Palazzo di Vetro la giovane donna originaria di Arona, in provincia di Novara, che sette anni prima si era trasferita ad Haiti per lavorare nel paese con la missione Minustah.
Cecilia, che da freelance aveva scritto per il sito web italiano Peace Reporter, si occupava del programma dell’Onu per la riduzione della violenza nelle poverissime comunita’ haitiane, che spesso si organizzano in gang armate dedite alla criminalita’. Il 12 gennaio stava partecipando ad una riunione all’Hotel Christopher, il quartier generale dell’Onu ad Haiti, trasformatosi in un mucchio di macerie in pochi secondi. (@OnuItalia)
The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*