Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ambiente: piattaforma Avaaz esulta, bandito traffico di avorio al mercato di Hong Kong

Avorio

HONG KONG, 5 FEBBRAIO – ”Il più grande mercato di avorio del mondo lo ha appena messo al bando”: lo ha annunciato Avaaz una delle più grandi Avoriopiattaforme di campagne e raccolta firme della rete, ricordando che ”il movimento è stato al centro di questa lotta”. Secondo gli avaaziani il traffico di avorio a Hong Kong è enorme, ed è responsabile della morte di centinaia di migliaia di elefanti. ”Per impedire l’estinzione di queste magnifiche creature – spiega la piattaforma – abbiamo lanciato una grande petizione, inviato migliaia di messaggi ai legislatori locali, e poi li abbiamo resi protagonisti della nostra campagna, e portato l’attenzione dei media sul voto decisivo, con i nostri manifesti tenuti ben alti in aula proprio durante il dibattito finale”Avorio

Ripercorrendo i  passi compiuti, Avaaz racconta di aver raccolto più di 1 milione di firme per il bando dell’avorio. ”Quasi immediatamente ci ha contattato uno dei politici chiave per parlare della campagna. Avevamo ottenuto la loro attenzione.. Poi, la scorsa settimana, abbiamo ricevuto un’email urgente da un gruppo di attivisti locali: la votazione sull’avorio sarebbe avvenuta 5 giorni dopo. Allora abbiamo riempito i social media di Hong Kong Avoriocon il video dei nostri amici di WildAid, con protagonista la superstar cinese Li Bing Bing e un messaggio potente sul dramma del traffico di avorio.  Il giorno del voto abbiamo pubblicato una bella inserzione su uno dei più importanti giornali locali, con un messaggio per i consiglieri: “Il futuro degli elefanti è nelle vostre mani”. Al tempo stesso, in migliaia scrivevamo messaggi ai membri del Consiglio Legislativo a sostegno del bando, mentre fuori dall’aula membri di Avaaz si univano a una colorata protesta organizzata da altri gruppi di attivisti. E infine, durante il dibattito prima del voto, una delle consigliere che più si era battuta per il bando ha tirato fuori uno dei nostri manifesti per farlo vedere a tutti e far sentire la pressione dell’attenzione internazionale… e alla fine abbiamo vinto”.

I giornali di tutto il mondo l’hanno definito un voto storico, perchè il più grande mercato di avorio del pianeta ora smetterà di commerciarlo.

(@novellatop,  5 febbraio  2018)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
CircaMaria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contatta:Website | Altri articoli