Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Parte la ‘Fabbrica del sorriso’, Mediafriends, Sant’Egidio, Amref e tanti altri insieme per i più piccoli

Sorriso

ROMA, 13 FEBBRAIO – E’ partita in questi giorni la 15° edizione della Fabbrica del Sorriso, un’iniziativa Mediafriends che per tutto quest’anno, ha l’obiettivo di una raccolta di fondi per dare ai più piccoli, in Italia e nel mondo, una possibilità per uscire dalla povertà, dal disagio e dall’emarginazione.
Secondo Mediafriends è necessario investire sul futuro e in particolare sui bambinie ha così ha individuato 4 grandi progetti:

FONDAZIONE MISSION BAMBINI ONLUS offre in diverse città italiane supporto alle famiglie e alle mamme che non sono in grado di pagare la retta dell’asilo nido per i loro figli, dando loro la possibilità di tornare al lavoro, contribuendo così al sostegno della famiglia;
A REGOLA D’ARTE è un progetto ideato e promosso da Mediafriends che, in partnership con AS Rugby Milano, Song Onlus, Ciai Onlus e ActionAid si propone di favorire l’integrazione e la crescita sociale dei ragazzi che vivono nei quartieri disagiati delle città attraverso un’offerta formativa basata su rugby e musica; Sorriso
COMUNITA’ DI SANT’EGIDIO con i ‘Corridoi umanitari’ garantisce, in modo sicuro e legale, l’ingresso in Italia di bambini e minori in fuga dalla guerra. All’arrivo in Italia bambini e minori e, laddove presenti, le loro famiglie, sono accolti da Sant’Egidio e accompagnati in un percorso di integrazione attraverso l’insegnamento della lingua e della cultura italiana e l’inserimento professionale.
AMREF HEALTH AFRICA ONLUS, è operativa tra gli altri paesi anche in Kenia, e a Nairobi, dove risiede il suo quartiere generale e dove gestisce un centro diurno i cui i ragazzi, provenienti dalla strada che hanno alle spalle una storia di violenza, possono ricevere un pasto, un’istruzione o seguire una formazione professionale.
La campagna sociale quest’anno si avvarrà del contributo di Carlo Orsi. Fotografo celebre per i suoi scatti in bianco e nero e, tra le altre cose, per i suoi lavori dedicati alla città di Milano, prima con la pubblicazione Milano, 1965 e poi con quella Milano, 2015. Orsi curerà un’importante parte iconografica di Fabbrica del Sorriso, realizzando una serie di scatti fotografici ispirati ai progetti. ( www.carloorsi.com)

La Fabbrica del Sorriso, in onda sulle Reti Mediaset con due finestre televisive dall’11 al 25 marzo, e dal 14 al 28 ottobre, vedrà tutti i maggiori programmi tv e le radio del gruppo impegnati nel sostenere la raccolta fondi.
I volti più amati della tv, i maggiori programmi d’intrattenimento, d’informazione e i Tg delle tre Reti Mediaset, dedicheranno numerosi spazi alla Fabbrica del Sorriso, con servizi sui progetti delle associazioni e approfondimenti, e ricordando ai telespettatori i canali attraverso i quali poter effettuare le loro donazioni.

Anche le radio del Gruppo Mediaset, con le loro voci e programmi, saranno attivamente coinvolte nella campagna solidale.
Per il terzo anno consecutivo Fabbrica del Sorriso vivrà, al di là della maratona tv, anche grazie ad una serie di eventi e iniziative per tutto il corso del 2018.

Tra questi, partita il 10 febbraio – e resterà aperta fino al 17 Giugno 2018 – una grande mostra dal titolo ‘L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio’, allestita presso i Musei San Domenico di Forlì. Grazie alla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, (a cui si deve la realizzazione della mostra), una percentuale sulla vendita dei biglietti andrà a sostegno della raccolta fondi Mediafriends.Sorriso

Anche parte del ricavato dei biglietti del tour 2018 del musical ‘Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo’,  per la regia e direzione artistica di Giuliano Peparini, andrà in favore di Fabbrica del Sorriso.

Nata nel 2003, Mediafriends, nel corso di 14 anni, ha raccolto e distribuito più di 71 milioni di euro che hanno consentito a diverse associazioni di realizzare oltre 270 progetti di solidarietà in Italia e nel mondo. Solo con l’ultima campagna solidale di Fabbrica del Sorriso, partita nel 2016 e rinnovata anche per tutto il 2017 – dedicata alla lotta ai tumori infantili – sono stati raggiunti più di 4 milioni euro.

(@novellatop,  13 febbraio 2018)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

Leave a comment

Your email address will not be published.


*