Amref lancia video su rapporto tra acqua, ambiente e salute, tra divulgazione e satira

112

ROMA, 2 FEBBRAIO – Mentre si avvicinano a larghi passi gli appuntamenti internazionali di quest’anno in tema di ambiente e sostenibilità, Amref mette insieme i suoi testimonial Giobbe Covatta, Herve’ Barmasse e Giovanni Soldini – straordinarie personalità italiane e ‘amici’ di Amref Health Africa Italia – con l’operatrice keniota Lennah Kanyangi, per spiegare tutto ciò che c’è da sapere di importante sul rapporto tra l’acqua, l’ambiente e la salute globale.

Giobbe Covatta

La mancanza d’acqua pulita impedisce agli uomini, alle donne e soprattutto ai bambini, di immaginare e progettare il proprio futuro oltre la contingenza. In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, Amref vuole fare luce sull’importanza del rapporto uomo e ambiente; un ecosistema unico, che dà origine alla gran parte delle minacce, delle preoccupazioni ma soprattutto delle soluzioni, che interessano l’ambito della salute.
Giobbe Covatta, per l’occasione salirà in cattedra per spiegare al pubblico – grazie ad un video tra la divulgazione e la satira – tutto ciò che c’è da sapere di importante sul rapporto tra l’acqua, l’ambiente e la salute globale. Con la sua comicità unica e provocatoria, vuole riuscire a catalizzare in pochi minuti l’attenzione sulle difficili tematiche delle diseguaglianze, della povertà e dell’ambiente, rispondendo alle seguenti domande: il clima in futuro sarà dalla nostra parte? E l’acqua sarà garantita a tutti, anche in Africa? Sì, perché tra i primi 20 Paesi del pianeta a maggiore vulnerabilità sui cambiamenti climatici, 6 sono nel continente africano.

Giovanni Soldini

Tutto questo attraverso un video, in cui sarà affiancato dall’alpinista Hervé Barmasse, il velista Giovanni Soldini e da Lennah Kanyangi, operatrice di Amref Health Africa in Kenya, per intraprendere un’azione di sensibilizzazione ad ampio raggio.
Il continente africano è il più esposto e indifeso dalle implicazioni dei cambiamenti climatici. Nel 2019, nell’intero continente, ai 7,6 milioni di sfollati in fuga da conflitti, si sono aggiunti 2,6 milioni di profughi del clima. Con alcune delle situazioni più gravi che si sono verificate in Etiopia, Somalia, Sudan e Sud Sudan; tre paesi che hanno dovuto fronteggiare simultaneamente l’esodo di oltre 1 milione di persone costrette a fuggire da guerre e siccità.
Il video, insieme al racconto dei progetti di Amref in Africa sul tema dell’acqua e ad un ampio approfondimento, sarà presente sul sito acqua.amref.it a partire dal 22 marzo, Giornata Mondiale dell’Acqua.