Africa: Italia, pandemia dia nuovo slancio a agenda Donne, Pace, Sicurezza

394

NEW YORK, 22 MAGGIO – Solidarietà internazionale con l’Africa, dove la pandemia da COVID19 rischia di avere l’impatto più grave. E’ il tema al centro degli Africa Dialogue Series, in corso in modalità virtuale all’ONU, cui l’Italia ha partecipato nella sessione di apertura e in quella dedicata oggi a Donne, Pace e Sicurezza.

“La situazione straordinaria determinata dal COVID-19 non deve attenuare in alcun modo l’impegno in relazione all’Agenda Donne, Pace e Sicurezza in Africa: inclusione, partecipazione, rispetto dei diritti delle donne devono essere al centro nella lotta contro la pandemia e nella definizione di una ripresa ancorata all’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile. L’Italia, nel quadro della tradizionale amicizia e del partenariato con l’Africa, sostiene fortemente l’azione delle donne africane come agenti di cambiamento e sviluppo ed è impegnata nella difesa e nella promozione dei loro diritti, con attenzione anche alla lotta contro le pratiche tradizionali dannose subite da donne e ragazze,” ha detto il Vice Rappresentante Permanente italiano alle Nazioni Unite a New York, Ambasciatore Stefano Stefanile.

L’Ambasciatore ha evidenziato l’importanza della partecipazione delle donne ai processi di pace e di mediazione. In questo contesto, ha espresso apprezzamento per l’attività del “Femwise-Africa” Regional Women Mediators Network, ricordando come l’Italia,nella sua veste dipromotrice del Network delle Donne Mediatrici per il Mediterraneo, abbia anche contribuito nel settembre del 2019 al lanciodell’Alleanza Globale dei Network Regionali delle Donne Mediatrici.

Stefanile ha infine richiamato la maratona virtuale organizzata dalla Farnesina per celebrare la Giornata dell’Africa del 25 maggio, che si svolgerà nel segno della solidarietà e dell’amicizia tra l’Italia e il continente africano. (@OnuItalia)