Cooperazione: al bando AICS per le iniziative delle Ong presentati 222 progetti

79

ROMA, 14 MAGGIO – Si è chiuso il bando AICS 2020 dedicato alle iniziative della società civile italiana nei paesi partner e secondo quanto informa Infocooperazione sono 222 le proposte progettuali che si contendono la dotazione finanziaria del bando pari a 91.013.879 di euro.
Un risultato molto simile a quello del precedente bando (edizione 2018) quando erano pervenute all’Agenzia 220 le proposte progettuali delle Ong.
Nonostante i numeri stabili la competizione all’interno di questo bando sarà in realtà molto più alta delle precedenti edizioni; la dotazione finanziaria si riferisce infatti al costo complessivo delle iniziative (non più alla prima annualità). Il numero di progetti potenzialmente approvabili è destinato quindi a ridursi sotto quota 50, quanti furono i progetti approvati con il bando 2018 (nel 2017 furono 72).
Da una prima analisi della lista dei progetti si confermano i paesi più gettonati dalle OSC italiane. Ecco di seguito il numero di proposte presentaste per paese:
Mozambico 19
Kenya 16
Libano 14
Etiopia 13
Burkina Faso 13
Mali 13
Tunisia 11
Palestina 10
Albania 9
Senegal 9
Sud Sudan 6
Uganda 6
L’Agenzia ha pubblicato anche il decreto di nomina della commissione che valuterà le 222 proposte pervenute. 17 membri saranno impegnati nella valutazione di cui 12 interni all’AICS e 5 esterni (Sogesid Spa e Studiare Sviluppo srl) coadiuvati da 4 membri supplenti e 6 componenti del segretariato.