Fao, Giornata mondiale delle api, sentinelle del benessere dell’uomo e dell’ambiente

975

ROMA, 18 MAGGIO – ”Operose alleate della nostra alimentazione”, ”cartina di tornasole del benessere del nostro ambiente”: comunque le si voglia definire, le api sono una preziosa risorsa che va tutelata. Dopodomani si festeggia la Terza Giornata mondiale delle api istituita dall’Onu per celebrare il fondamentale contributo delle api per la sicurezza alimentare, la nutrizione e lo sviluppo sostenibile, con una particolare attenzione al sostegno dei mezzi di sussistenza degli apicoltori ai tempi del COVID-19.
Molte varietà di piante importanti per il benessere e i mezzi di sussistenza necessitano di impollinatori. In tutto il mondo, tre su quattro coltivazioni che producono frutti o semi per il consumo umano dipendono, almeno in parte, dalle api e da altri impollinatori. Tuttavia, oggi il numero di queste piccole alleate dell’alimentazione sta diminuendo in modo allarmante, soprattutto a causa di pratiche agricole intensive, uso eccessivo di prodotti chimici per l’agricoltura e delle elevate temperature dovute al cambiamento climatico.
La pandemia del COVID-19 ha avuto un forte impatto anche sul settore dell’apicoltura, colpendo pesantemente la produzione, il mercato e, di conseguenza, i mezzi di sussistenza degli apicoltori. L’apicoltura offre opportunità di lavoro dignitoso e genera reddito per le persone in condizioni di estrema povertà, comprese donne, giovani e anche persone con disabilità. È importante riconoscere il suo ruolo fondamentale nella lotta alla povertà e alla malnutrizione, aiutando gli apicoltori a superare le sfide che affrontano durante la pandemia.
Il tema di quest’anno, “Bee Engaged” farà luce sulle buone pratiche adottate dagli apicoltori per tutelare i loro mezzi di sussistenza e fornire prodotti di buona qualità. Sottolineerà inoltre l’importanza delle conoscenze tradizionali relative all’apicoltura, all’uso di prodotti e servizi derivati dalle api e al ruolo delle api e degli apicoltori nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG).
La FAO ha organizzato una cerimonia virtuale in collaborazione con l’Accademia Cinese delle Scienze Agrarie (CAAS), la Rappresentante Permanente della Slovenia e Apimondia.
Al dibattito parteciperanno Nicola Bradbear, Fondatore di Bees for Development e Presidente del Comitato Scientifico di Apimondia per l’apicoltura e lo sviluppo rurale; Abram J. Bicksler, Funzionario Agrario dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO); Dave Goulson, Professore di biologia presso la University of Sussex, e il Dott. Samuel Ramsey, Entomologo del Centro di Ricerca sulle Api del Ministero dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA-ARS).