Bambini in guerre: Cornado chiede rispetto della Safe School Declaration

161

GINEVRA, 9 MARZO – Nel quadro della 46ma Sessione del Consiglio Diritti Umani delle Nazioni Unite, l’Italia è intervenuta nel dialogo interattivo con la Rappresentante Speciale del Segretario Generale sui bambini e i conflitti armati, Virginia Gamba.

L’Ambasciatore Gian Lorenzo Cornado, Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a Ginevra, ha espresso preoccupazione per le gravi violazioni dei diritti fondamentali dei bambini vittime dei conflitti armati che ancora oggi continuano ad essere perpetrate in molti Paesi nel mondo ed ha invitato le parti coinvolte nei conflitti a continuare a combattere ed a prevenire tali crimini.

In particolare, l’Ambasciatore Cornado ha sottolineato come gli ostacoli all’accesso all’istruzione espongano i bambini a violenza, sfruttamento ed abusi – ulteriormente aggravati dal diffondersi del COVID-19 – ed ha richiamato altresì il rispetto dei principi di diritto internazionale umanitario contenuti nelle Convenzioni di Ginevra e nella Safe Schools Declaration.

L’Ambasciatore Cornado ha ribadito infine il pieno sostegno dell’Italia al mandato della Rappresentante Speciale, soprattutto nella promozione e nell’attuazione delle norme di diritto internazionale e per garantire un’efficace protezione dei bambini affetti dai conflitti armati. (@OnuItalia)