Base di Brindisi compie 20 anni: De Re, fiore all’occhiello cooperazione italiana

173
Twitter Del Re

BRINDISI, 24 GIUGNO – L’Italia con la Vice Ministra degli Esteri, Emanuela Del Re, festeggia i due decenni della base Onu di Brindisi. “Celebro con vera gioia i 20 anni della Base UNHRD del WFP di Brindisi. Ho avuto il piacere e l’onore di visitare la base che l’Italia finanzia e da cui partono molti dei nostri aiuti umanitari nel mondo. Un fiore all’occhiello per la cooperazione italiana di cui siamo fieri”, ha detto la De Re in un messaggio su Twitter. 

Dalla base di Brindisi, gestita dal WFP, partono i primi soccorsi di emergenza in grado di raggiungere le aree di crisi nell’arco di 24/48 ore. Nata da una lungimirante idea dell’Italia a meta’ anni ’80 per preposizionare beni di primo soccorso all’aeroporto militare di Pisa, nel decennio successivo la base-deposito e’ stata trasferita a Brindisi, località scelta per le sue infrastrutture logistiche e la sua posizione chiave nel cuore del Mediterraneo. Col tempo il modello ‘Brindisi’ si è poi esteso ad altre 5 basi logistiche gestite dal WFP nel mondo – a Las Palmas (Spagna), Accra (Ghana), Dubai (Emirati Arabi Uniti), Panama City (Panama) e Kuala Lumpur (Malesia), strategicamente selezionate perché vicino ad aree soggette a disastri – il cui scopo è di assistere le popolazioni colpite da tragedie naturali o emergenze complesse, aumentando la capacità di risposta della comunità umanitaria internazionale. Inizialmente, UNHRD, da Brindisi, lavorava con cinque organizzazioni umanitarie. Ora, con il suo network, ha accordi e fornisce servizi a 93 partner, tra agenzie ONU, governi e ONG

La base UNHRD di Brindisi “è una eccellenza di cui andiamo tutti orgogliosi”, ha detto d’altro canto sempre su Twitter il WFP Italia (la ONLUS italiana che sostiene l’agenzia dell’Onu contro la fame nel mondo), ringraziando l’Italia e la Del Re per il continuo e convinto sostegno: Non potremmo fare il nostro lavoro senza la collaborazione preziosa dell”Italia”

Nel 2019, la rete UNHRD ha gestito 613 operazioni, trasportando carichi umanitari in 84 paesi per un totale di 9.850 tonnellate per conto di 42 organizzazioni. (@OnuItalia)