Biella candidata a citta’ creativa UNESCO: tutti i sindaci dietro al dossier

961

BIELLA, 9 LUGLIO – La candidatura di Biella come citta’ creativa dell’UNESCo fa un passo avanti. Per la prima volta sono state raccolte tutte le firme dei 74 sindaci della regione sul manifesto della candidatura. Lo ha reso noto Cittadellarte.  “Unesco – ha affermato Paolo Naldini, direttore di Cittadellarte – unisce. E il Terzo Paradiso, con gli obbiettivi di sostenibilità dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, è la bussola che dà a questa unione una direzione comune, rilevante, urgente”.

“Quando abbiamo deciso di sostenere la candidatura della Città di Biella – spiega a Cittadellarte il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella Franco Ferraris – abbiamo avviato azioni di comunicazione e una delle prime è stata la raccolta delle firme dei sindaci del territorio, lanciata in occasione del convegno con le città creative Unesco svoltosi a gennaio a Palazzo Gromo Losa. Mai come in questa occasione ho riscontrato unità di intenti pressoché totale su un progetto del territorio”.

La raccolta firme va intesa come segnale di unità di un territorio che ha compreso la necessità di fare squadra per immaginare il proprio rilancio a partire dalla tradizione tessile, ma anche mettendo in campo le altre eccellenze che lo caratterizzano: dall’arte all’ambiente, dalla gastronomia ai servizi ai cittadini. Ogni comune del Biellese, come un grande arazzo, porta in dote le proprie specificità per comporre la fotografia di un territorio vitale e accogliente che tifa unito per il riconoscimento del capoluogo come ‘Città creativa Unesco’. “Un risultato straordinario – commenta il Prefetto Annunziata Gallo – che premia il lavoro dei promotori della candidatura che hanno saputo interpretarne lo spirito profondo”.

Recentemente la Commissione italiana Unesco ha dato via libera alla presentazione del dossier a Parigi. La meta potrebbe essere la proclamazione delle nuove città creative in programma a novembre. (@OnuItalia)